Omar Sosa – An East African Journey (2021)

di EM

An East African Journey racconta l’incontro del pianista cubano Omar Sosa con la tradizione musicale dell’Africa orientale.

Omar Sosa è un pianista cubano che da sempre studia e collabora con musicisti di tradizioni differenti: Marocco, Senegal, Mozambico, Mali, Ecuador, Venezuela, Brasile, Sud Africa, il musicista: ha girato più volte il mondo realizzando una world music molto originale e personale. 

Il suo ultimo disco, uscito per la sua etichetta OTA, documenta dieci anni di viaggi e studi realizzati in Africa Orientale, e si intitola infatti An East African Journey. Il disco vede la ritmica costante di Steve Argüelles alla batteria e percussioni e  Christophe “Disco” Minck al contrabbasso sostenere, insieme al leader, gli ospiti  Rajery (dal Madagascar, voce e valiha), Olith Ratego (voce, Kenya), Seleshe Damessae (al krar, Etiopia), Steven Sogo (basso, dal Burundi) e Menwar (percussioni, Mauritius).

L’album documenta uno straordinario incontro di tradizioni differenti, che creano una sonorità unica e particolarmente personale, sospesa tra Africa e Caraibi, occidente e continente nero. I brani sono generalmente molto ritmici e rocchi di riff e groove (“Thuon Mok Loga”, “Eretseretse”), ma non mancano momenti più moderati, come la meravigliosa “Veloma E” o la malinconica “Tizeta”.

Sosa dimostra ancora una volta la sua incontenibile curiosità, “ingrediente” alla base di un album ben riuscito e particolarmente interessante e godibile. 

Fonte originale dell'articolo

Commenti

Etichette

Mostra di più

Post popolari in questo blog

Ani Difranco – Simultaneously (2021)

Quicksilver Messenger Service - Happy Trails (1969)

La Mahavishnu | “The Inner Mounting Flame”, il frenetico album fusion che ha occupato tutti gli spazi/tempo