Post

Visualizzazione dei post da Marzo, 2017

Johnny Cash & Joni Mitchell

Immagine
Graham Nash - Johnny Cash & Joni Mitchell, Date Unknown

Accadde oggi...

Immagine
1960: Nasce a New York Ted Horowitz, che diventa Popa Chubby quando sale sul palco con la sua chitarra e la sua taglia extralarge.
1973: Lou Reed debutta nella classifica inglese dei singoli con "Walk on the wild side". Il brano è ripreso in Italia da Patty Pravo, con il titolo "I giardini di Kensington" e un testo che parla di Peter Pan e non di travestiti.
1982: Si sciolgono i Doobie Brothers, gruppo per antonomasia del rock americano anni '70. Il loro maggiore successo è "Long train runnin'".

Laura Marling – Semper Femina (2017)

Immagine
di Gioele Sforza
Nel libro IV dell'Eneide di Virgilio, v. 569, si legge: "Heia age, rumpe moras. Varium et mutabile semper femina" (= Muoviti, rompi gli indugi, è della donna essere mutevole). La raffinata citazione classica fornisce a Laura Marling il pretesto per costruire nel suo sesto album una sorta di concept sulla natura vulnerabile dell'essere femminile. "Volevo scrivere della donna come se fosse un uomo a farlo", spiega la cantautrice inglese in un'intervista rilasciata a The Fader, aggiungendo "ma in fondo, ero io stessa a scriverne, non avevo bisogno di una prospettiva maschile per giustificare l'intimità del modo in cui guardo al mondo femminile". In "Semper Femina", in sostanza, la tipica prospettiva femminista, tutta tesa a valorizzare l'autonomia e l'indipendenza della donna, lascia il passo a un'analisi complessa e sfaccettata della stessa, con tutte le sue fragilità che non vengono negate, ma accetta…

Frank Zappa

Senza la musica per decorarlo, il tempo sarebbe solo una noiosa sequela di scadenze produttive e di date in cui pagare le bollette.

Arbouretum – Song Of The Rose (2017)

Immagine
di Alessandro Rossi
La natura é un luogo imprescindibile per ricongiungersi con la propria essenza, con l’ispirazione. Lo sa bene David Heumann, figura portante del progetto Arbouretum, che per il nuovo lavoro della band ha deciso di lasciarsi ispirare da svariate influenze culturali, prima fra tutte la poesia di quel Richard Lovelace, che con “The Rose” ha segnato l’estetica del nostro:
Sweet serene sky-like flower, Haste to adorn her bower; From thy long cloudy bed Shoot forth thy damask head! New-startled blush of Flora, The grief of pale Aurora, Who will contest no more, Haste, haste to strew her floor! Vermilion ball that's given From lip to lip in heaven, Love's couch's coverlet, Haste, haste to make her bed! Dear offspring of pleased Venus And jolly plump Silenus, Haste, haste to deck the hair Of the only sweetly fair! See! rosy is her bower, Her floor is all this flower; Her bed a rosy nest By a bed of roses pressed. But early as she dresses, Why fly you her bright tress…

You're My Woman - Van Morrison

You're my woman
And you're my woman
You bore my child, Lord
You bore my child, Lord
I want to thank you
I want to thank you
And no one else will do
And no one else will do
And no one else will do
Baby, you, you are my sunshine
I am your guiding light
To like a ship out in the night
Returning for a light
una luce alla quale tornare
I love you
I really love you
My heart is for you
My heart is for you
I long to feel you
I long to feel you
And every time I do
And every time I do
And every time I do
Baby, it's you, you are my sunshine
I am your guiding light
Just like a ship out in the night
Returning for a light, oh yeah
And it's really real
The way I feel
It's really real
Lord have mercy
Look into my eyes
Look into my eyes
And you realize
And you realize
Is really, really, really real
In Kingston town now
In Kingston town now
Walked up and down now
Looked at the ground now
You went in labor
You went in labor
And all our friends came through
And all our friends came th…

The Brian Jonestown Massacre – Don’t Get Lost (2017)

Immagine
di Tommaso Iannini
Dopo le giravolte infinite, i concept citazionisti, le infatuazioni country e raga più o meno passeggere, questa nuova sortita dei Brian Jonestown Massacre rimane nei binari di uno psych rock variamente rimaneggiato che non sorprende particolarmente ma regge bene all’ascolto molto più di quanto non ceda, occasionalmente, a qualche manierismo di troppo. L’orizzonte gravitazionale è sempre un’idea di psichedelia che intreccia virtualmente i geni di diverse epoche storiche (dai sixties agli eighties ai Novanta del post shoegaze) in maniera fluida e sovente azzeccata. Del resto, per il buon Anton Newcombe e i suoi sodali il tempo è un nastro che gira avanti e indietro e si riavvolge continuamente. Il trance rock dell’iniziale Open Minds Now Close è molto esplicito da questo punto di vita, quasi lapalissiano, con il suo interminabile groove psychonoisemotorik – come dei Neu! reincarnati nei Loop e trasmigrati nella band californiana – che allunga i suoi tentacoli per …

Ray Lamontagne - Trouble

Immagine

PJ Harvey

Originaria di Dorset in Inghilterra, Polly Jean Harvey (1969) fin da piccola risulta particolarmente attratta dalla musica grazie all'influenza esercitata dai genitori che negli anni '60 aderiscono al movimento hippie. Ancora adolescente si interessa a vari strumenti, in particolare il sassofono, che suona nei rimi gruppi di cui fa parte, i Bologna e gli Automatic Dlamini.
Discografia e Wikipedia


Conor Oberst – Salutations (2017)

Immagine
di Carmine Vitale
Lo avevamo lasciato immerso nel candore della neve di Omaha e lo ritroviamo, alle porte della primavera, galleggiare a faccia in giù in una piscina (come suggerisce l’artwork). Un modo per comunicare a tutti che i fantasmi della malattia e del suicidio sono ormai alle spalle? Forse, eppure l’impressione è che allo stesso Oberst interessi davvero poco (o nulla) questa sfumatura. Molto più semplicemente potremmo considerare Salutations come un album spin-off del precedente Ruminations, ma con una veste sonora molto più articolata e cesellata da artisti del calibro di Jim James, Blake Mills, Maria Taylor, M Ward, Gillian Welch, Gus Seyffert, Pearl Charles, Nathaniel Walcott e Jonathan Wilson. Dieci brani riarrangiati più sette inediti, per l’ennesima miscela di grazia e malinconia. E non potevano certo mutare gli umori umbratili ed estremamente seducenti intercettati nella prova precedente, che vengono ora riletti sotto una luce meno fioca. Una voglia irrefrenabile di …

Accade oggi...

Franco Battiato: la musica leggera diventa "colta"
Nasce a Jonia, in provincia di Catania, Franco Battiato. Attraversando molti stili musicali, dagli inizi romantici, alla musica sperimentale, Battiato passa per l'avanguardia colta, l'opera lirica, la musica etnica, il rock progressivo e la musica leggera. Anche i testi di Battiato riflettono i suoi molteplici interessi, tra i quali l'esoterismo, la filosofia e la meditazione orientale.
Link al video di rai storia

Omar Sosa & Seckou Keita – Transparent Water (2017)

Immagine
di Silvano Bottaro
Sin dalle prime note la musica trasporta istantaneamente gli ascoltatori in un viaggio all'interno del proprio spirito e allo stesso tempo in un viaggio nel mondo reale. Un'esplorazione della musica afro-cubana in tutte le sue forme, una intensa meditazione sui cicli della vita e dell'esistenza.  Il "piano" di Sosa non è uno strumento musicale, ma un condotto di consapevolezza spirituale e la "kora" di Keita una elegante dichiarazione di gioia. La foto di copertina sintetizza perfettamente il mood dell'album; due musicisti provenienti da angoli lontani del globo, faccia a faccia, ognuno con il proprio carico di esperienza ed ispirazione: unico limite il cielo. E questo lavoro non è solo un semplice incontro tra artisti diversi e complementari, nel quale il pianismo del cubano Sosa si limita ad accompagnare le evoluzioni della straordinaria kora del senegalese Keita. Transparent Water è uno dei viaggi più complessi mai intrapresi n…

Accadde oggi...

Immagine
1947: Nasce a Milano Franco Mussida, chitarrista della PFM dagli inizi fino al 14 marzo 2015.
1952: Nasce a Novara Riccardo Bertoncelli, decano dei critici musicali italiani.
1961: I Beatles - con Pete Best ancora alla batteria - suonano per la seconda volta - la prima per un concerto serale - al Cavern Club di Liverpool
1994: Bruce Springsteen vince un Oscar per la canzone "Streets Of Philadelphia", inserita nel film interpretato da Tom Hanks "Philadelphia".
Fonte

The National - Live at Sydney Opera House

Immagine

Accadde oggi...

Immagine
1950: Nasce a Birmingham Carl Palmer (all'anagrafe Carl Frederick Kendall Palmer), batterista degli Emerson, Lake and Palmer.
1968: A Los Angeles, Eric Clapton e tre membri dei Buffalo Springfield - Neil Young, Jim Messina, e Richie Furay - sono arrestati per il sospetto di uso di marijuana. I membri della band vengono dichiarati colpevoli e, quindi, multati, mentre Clapton la passa liscia.
1972: Nasce a Almondsbury Alex Kapranos, frontman degli scozzesi Franz Ferdinand.
1977: I T. Rex si esibiscono per l'ultima volta dal vivo a Portsmouth (Inghilterra) prima della prematura scomparsa di Marc Bolan in un incidente stradale, avvenuta il 16 settembre del 1977.
1988: Muore Gil Evans, arrangiatore e direttore d''orchestra jazz canadese. Era nato a Toronto, in Canada, con il nome di Gil Green, il 13 maggio del 1912. Celebri le sue registrazioni con Miles Davis.
2003: Il giorno in cui ha inizio la guerra in Iraq, Bruce Springsteen apre il suo concerto di Melbourne (Austral…

Valerie June – The Order Of Time (2017)

Immagine
di Federica Carlino
«Comprendere l’ordine del tempo è importante per chiunque speri di realizzare un sogno. C’è un tempo per spingere, un tempo per prendersi delicatamente cura del proprio giardino e un tempo per concedersi un po’ di riposo». Questo concetto essenziale è alla base del nuovo album della cantautrice americana Valerie June, che con una lettera ai propri ascoltatori ha voluto presentare le dodici canzoni che compongono il suo The Order of Time, un dolce inno alla speranza e all’ottimismo. «Questo album utilizza le più comuni emozioni umane, dal desiderio all’amore, per mostrare che con un piccolo sforzo le cose si possono sistemare. Combina i colori dei generi con i vari modi di essere, tra cuore e anima. Accenna alle nostre sconfitte e perdite, ma con il desiderio di continuare a sperare in un nuovo mondo. Queste canzoni mi hanno dato speranza quando ne avevo bisogno. Quella speranza che mi spinge ad avere un po’ di fede nel fatto che ci vuole tempo per saltare da Pushin…

Nick Hornby

La musica ha un grande potere: ti riporta indietro nel momento stesso in cui ti porta avanti, così che provi, contemporaneamente, nostalgia e speranza.

The Smiths - Meat Murder

Immagine

Accadde oggi...

Immagine
1951: Nasce a Baltimora (USA) Bill Frisell. Chitarrista straordinario, jazzista ma non solo. Nel 2005 si aggiudica il Grammy per il miglior album jazz dell'anno con "Unspeakable".
1961: Nasce a South Saint, nel Minnesota, Paul Grant Hart, famoso per essere stato il batterista degli Husker Du.
1966: Nasce a Tacoma Jerry Cantrell, chitarrista degli Alice in Chains.
Fonte

Moonshine Whiskey - Van Morrison

Oh, she give me moonshine whiskey
Oh, she give me southern love
Deep in the heart of Texas
There beneath the stars above
Oh, she give me southern comfort
Oh, she give me moonshine love
Deep in the heart of Texas
There beneath the stars above
Here I am riding on a train
Just about thunderballs down the line
Just can't wait any longer
See that little darling of mine
See that little darling of mine
She's my Texas sweetheart
Part from Arkansas
Then we're dancing
Across the floor
And a band was playing
Streamline promenade
Streamline promenade
And I said, "Wait a minute, wait a minute, wait a minute
I'm gonna take a plane
Come with me tonight"
Gonna put on my hot pants
And promenade down funky Broadway 'till the cows come home"
La la la da.....
Oh streamline promenade
Promenade streamline
Streamline promenade
Think I'm gonna promenade all night
Oh, she give me moonshine whiskey
Oh, she give me southern love
Deep in the heart of Texas
There beneath the…

Leonard Cohen - I'm Your Man (1988)

Immagine
Sono nato cosi, non ho mai avuto scelta, sono nato con il dono di una voce d'oro», canta Leonard Cohen nell'ultimo brano del disco, Tower OfSong, cronaca poetica e ironica del tormentato percorso che da Various Positions del 1984, il suo primo album «elettronico», l'ha portato a I'm Your Man. Nel mezzo, c'è stato Famous Blue Raincoat, in cui l'ex corista Jennifer Warnes ha interpretato le sue canzoni piü celebri: un successo che ha rimesso Cohen sulla mappa della casa discografica di sempre, la Columbia. I'm Your Man gode dunque di rinnovate attenzioni, non è pif il solito disco del solito Cohen. E I'm YourMan non delude, fin dalle prime battute. L'inizio è bizzarro, forse provocatorio: batterie elettroniche e tastiere introducono a versi enigmatici che sanno di guerra: «Mi hanno condannato a vent'anni di noia, per aver tentato di cambiare il sistema dal suo interno. Sto tornando per ricompensarli, prima prendiamo Manhattan, poi prendiamo Berli…

Joni Mitchell Court and Spark

Immagine

Accade oggi...

Immagine
1947: Nasce a Napoli Eugenio Bennato: mentre il fratello Edoardo divaga tra il rock, il blues e il pop, lui persegue la sua idea di ammodernamento della musica folk partenopea.
1949: Nasce a New York Elliott Murphy, cantautore di ispirazione "dylaniana".
1990: Muore a Leicester, in Inghilterra, Ric Grech, bassista di Traffic, Blind Faith, Family, Ginger Baker's Air Force, KGB. Era nato a Bordeaux, in Francia, l'1 novembre del 1946.
Fonte

Accadde oggi...

Immagine
1943: Nasce a Denton, U.S.A., Sylvester Stewart: con il nome d'arte Sly Stone è stato il leader di Sly and the Family Stone.
1947: Nasce a Santa Monica, in California, Ry Cooder, maestro della slide guitar e ideatore dell'album "Buena Vista Social Club".
1954: Nasce a Terrazzo, nel Veneto, Massimo Bubola. Alla sua carriera di cantautore affianca una importante collaborazione con Fabrizio De André.
Fonte

Hank Williams - 40 Greatest Hits (1978)

Immagine
Nonostante la pletora di antologie e cofanetti che si sono succeduti nel tempo, causa oggi anche una più facile libertà d'azione in tema di diritti d'autore, il sintetico 40 Greatest Hits, nella sua improponibile copertina giallo canarino con al centro una foto sbiadita in bianco e nero resta ancora la summa più travolgente dell'arte drammatica di Hank Williams. Quaranta tappe di un brevissimo (cinque anni scarsi dal maggio '47 al capodanno del '53) eppure interminabile calvario umano tradotto in musica, per una delle icone assolute della musica popolare americana. Come Johnny Cash, Woody Guthrie e pochi altri Williams è stato dentro il genere e fuori dai generi, caposaldo di una verità country spiattellata con cruda fermezza e al tempo stesso autore che ha trasceso la nicchia dell'odiata Nashville (quella che lo cacciò con infamia) per arrivare a tutti i cuori infranti della nazione. La sua musica, i suoi versi, schietti, tragici contengono una realtà che rar…

George Harrison

Membro dei Beatles nei '60, George Harrison (1943 - 2001) impara a suonare la chitarra negli anni dello skiffle, nella seconda metà dei '50. Forma i Rebels, poi incontra Paul McCartney e John Lennon e con loro suona nei Quarrymen, che evolveranno nei Beatles. All'interno del gruppo, Harrison copre un ruolo secondario, ma non certamente marginale, e seppur adombrato dalle personalità di Lennon & McCartney firma comunque pagine importanti nel songbook beatlesiano.
Discografia e Wikipedia

Accadde oggi...

Immagine
1960: Nasce a Chinnor, in Inghilterra, Adam Clayton, bassista degli U2.
1960: Nasce a Correggio Luciano Ligabue: rocker, scrittore, regista.
1964: Secondo Billboard, oltre il 60 per cento di tutti i singoli venduti negli Stati Uniti nel mese precedente (febbraio 1964) sono dei Beatles.
1965: Eric Clapton lascia gli Yardbirds, che accusa di essersi troppo piegati al pop, rinnegando la loro origine blues.
2015: Muore a 77 anni il chitarrista Daevid Allen, figura centrale del prog rock britannico. Nato a Melbourne, in Australia, il13 gennaio 1938, fu membro fondatore di Soft Machine e Gong.
Fonte

Julian Cope – Drunken Songs (2017)

Immagine
di Carlo Bordone
A una certa età, si sa, le abitudini cambiano. Anche per Julian Cope. O’ pazzariello quest’anno ne fa 60, e ha deciso di mettere la testa a posto. Nel senso che dall’LSD è passato a sfondarsi di birra, o almeno così dice. Il nuovo album si chiama "Drunken Songs", ed è esattamente quello che il titolo annuncia: un (mini) concept sul luppolo e i suoi derivati. Trattandosi di Julian Cope ci viene rifilata anche una giustificazione storico-politica-sociologica: la birra come bevanda d’elezione del ruvido e genuino paganesimo nordico, contrapposta alla decadente mollezza delle popolazioni mediterranee impregnate di cristianesimo cattolico e di vino. Trattandosi sempre di Julian Cope, c’è anche il sospetto che tutto ciò sia al solito una formidabile presa per il culo. Sta di fatto che le sue passioni il buon Julian le vive sempre al massimo grado di immedesimazione, e le traspone ovviamente in musica. Che siano Scott Walker, il kraut-rock, il jap-rock, le culture …

Accadde oggi...

Immagine
1940: Nasce Al Jarreau, raffinato cantante "jazzy" in voga negli anni '80. Nei meno pretenziosi anni '90 quasi sparisce dalla circolazione. E' morto il 12 febbraio del 2017.
1948: Nasce James Taylor, uno dei miti della "west coast": fra i suoi molti successi, 'Fire and rain', 'Mexico', 'You've got a friend'.
1955: Muore a New York Charlie Parker detto Bird, sassofonista jazz incomparabile. Aveva solo 34 anni. Una polmonite è la causa ufficiale. Eroina e alcool sono le cause più probabili.
Fonte

Joe Alper Mississippi

Immagine
John Hurt, New York City c.1962

Progback!

Immagine
I nuovi dischi degli inglesi Marillion e Van Der Graaf Generator stanno riscuotendo un buon successo ed entrambi strizzano l'occhio al proprio passato. Altri seguiranno? di Claudio Todesco
Starà mica tornando il progressive? La musica analogica e immersiva per eccellenza si sta forse rianimando? La verità è che il prog non se n’è mai andato. E siccome oggi in musica, a meno che non siate Taylor Swift o Adele, le nicchie ti pagano pranzo e cena, e magari in anticipo grazie al crowdfunding, ecco che un gruppo che aveva messo alle spalle il progressive torna a casa, più o meno. Loro sono gli inglesi Marillion, l’album s’intitola F.E.A.R., che sta per Fuck Everyone And Run. Contiene cinque brani appena, durata media tredici minuti e mezzo, piccoli viaggi pieni di curve e cambi di scenario, come piace agli appassionati. Dal prog i Marillion prendono il carattere narrativo e qualche digressione strumentale, però usano tinte scure e sostituiscono l’enfasi romantica con suoni che non stona…

Accadde oggi...

Immagine
1959: Nasce a Roma la pianista jazz Rita Marcotulli.
1963: Nasce Jeff Ament, bassista dei Pearl Jam. Ma prima anche di Green River, Mother Love Bone e Temple of the Dog.
1964: Simon & Garfunkel registrano "The sound of silence".
1966: Nasce la cantautrice Edie Brickell. Dopo aver avuto un notevole successo con "What I am", svanisce dalla circolazione - se non per il fatto di diventare compagna di Paul Simon.
2016: Muore l'eccelso tastierista Keith Emerson, profeta del moog e componente un tempo degli Emerson, Lake & Palmer. Si è suicidato a 71 anni con un colpo di pistola.
Fonte

Rhiannon Giddens – Freedom Highway (2017)

Immagine
di Gianfranco Marmoro
A due anni di distanza dall’esordio solista, “Tomorrow Is My Turn”, Rhiannon Giddens ritorna con un album scritto ed elaborato durante la lunga tournée americana. Dopo aver dato voce all’universo femminile, attraverso canzoni scritte o interpretate da donne, l’ex-componente dei Carolina Chocolate Drops mette insieme un progetto più personale, con ben nove canzoni originali e tre classici folk-blues.
“Freedom Highway” è un album politico. Il messaggio è forte, appassionato, non a caso l’autrice ha rilasciato una dichiarazione d’intenti ben precisa: "Sono una figlia del Sud, della classe operaia bianca, della classe operaia nera, dei democratici, dei repubblicani, dei gay, degli etero, e posso dirvi una cosa, noi siamo molto più simili di quanto sembriamo diversi. Non possiamo lasciare che l'odio ci divida, non possiamo lasciare che l'ignoranza ci sminuisca, non possiamo lasciare che coloro la cui avidità riempie ogni loro ora di veglia, conquistino…

Lil Wayne - I Am Not a Human Being II (2013)

Immagine
L'idea di inserire una falena rossa su uno sfondo nero come copertina del decimo album in studio del rapper statunitense Lil Wayne dal titolo "I Am Not a Human Being II" uscito sul mercato nel 2013, fu del team DONDA di Kaine West. L'artista spiegò che l'immagine della falena fu scelta per i sui differenti stati vitali, questa attraversa diverse forme e cambiamenti durante la sua vita rimanendo allo stesso tempo bella, brutta e meravigliosa. Per un rapper che ha subito una serie di cambiamenti durante la sua carriera, l'immagine della falena potrebbe essere la metafora della sua vita.

Accadde oggi...

Immagine
1930: Nasce Ornette Coleman, uno dei più importanti (e controversi) innovatori del jazz d'avanguardia. Morirà l'11 giugno del 2015.
1942: Nasce John Cale a Garnant, nel Galles. Dopo l'uscita dai Velvet Undergrounddiventa apprezzato solista e produttore.
2016: Muore il grande percussionista brasiliano Nanà Vasconcelos. Era nato a Recife il 2 agosto del 1944.
Fonte

Prince - Sign O' The Times (1987)

Immagine
1985: Prince fonda un'etichetta e apre uno studio di registrazione a Minneapolis (il nome dell'una e dell'altro è Paisley Park). poi mette da parte la band che l'accompagna, The Revolution, e si dedica all'opera dei trent'anni, alla sua There's A Riot Goin' On, alla sua What's Going On. La libertà creativa di cui gode è quasi illimitata: la casa discografica, dalla quale comunque continua a dipendere, se non altro per ragioni di distribuzione, gli chiede solo di rinunciare all'idea di sfornare un album triplo, ultimo stadio di un progetto che in parte risale ai The Revolution e che si dovrebbe intitolare Crystal Balle Prince si getta alle spalle anche il progetto Camille, che avrebbe portato il titolo di un suo alter ego femminile, e mescola il meglio di tutto quanto in un album doppio ambizioso e articolato. Semplice nell'esecuzione, in un certo senso: fa tutto lui, il disco sarà come sempre «Produced, Arranged, Composed and Performed by P…

Mind Over Mirrors - Undying Color (2017)

Immagine
di Gianfranco Marmoro
Nato nel 2007, il progetto Mind Over Mirrors di Jaime Fennelly si è trasformato col tempo in un ricco collettivo musicale. Ex-componente di Phatom Limb, Peeesseye e Acid Birds, il musicista americano ha caratterizzato il suo percorso artistico applicando all'harmonium indiano a pedale le logiche del minimalismo di Terry Riley, saturando le armonie con fingerpicking e drone music. Dopo due sorprendenti album, quasi complementari (“The Voice Rolling”, “High & Upon”), Fennelly ha introdotto la voce nelle sue sempre più complesse architetture sonore a base di drone-music e avant-folk prima di dar vita a una vera e propria band per il nuovo album “Undying Color”.
Jim Becker (Califone), Janet Beveridge Bean (Eleventh Dream Day) e Jon Mueller (Volcano Choir, Death Blues) affiancano Haley Fohr (Circuit Des Yeux), quest’ultima già protagonista del precedente album “The Voice Calling”. Harmonium, violini, percussioni e synth analogici costituiscono l’ossatura de…

Tupelo Honey - Van Morrison

Tupelo Honey
You can take all the tea in China
Put it in a big brown bag for me
Sail right around the seven oceans
Drop it straight into the deep blue sea
She's as sweet as tupelo honey
She's an angel of the first degree
She's as sweet as tupelo honey
Just like honey from the bee
You can't stop us on the road to freedom
You can't stop us 'cause our eyes can see
Men with insight, men in granite
Knights in armor intent on chivalry
She's as sweet as Tupelo honey
She's an angel of the first degree
She's as sweet as tupelo honey
Just like honey from the bee
You can't stop us on the road to freedom
You can't stop us 'cause our eyes can see
Men with insight, men in granite
Knights in armor intent on chivalry
She's as sweet as tupelo honey
She's an angel of the first degree
She's as sweet as tupelo honey
Just like honey from the bee
You know she's alright
You know she's alright with me
She's alright, she's alright (sh…

Pearl Jam - Ten (1991)

Immagine
Solo con il giusto distacco e un po’ di anni dopo il 1991, anno della trionfale uscita di Ten, si è capito che i Pearl Jam col grunge non avevano poi molto a che fare. Dell’ultima grande rivoluzione che ha scosso la musica condividevano la provenienza (Seattle) ma non certi estremismi sonori né una certa (spesso tragica) pulsione autodistruttiva. Il primo album che segna l’unione tra Eddie Vedder - vocalist dal carisma straordinario - Mike McCready, Stone Gossard e Jeff Ament è piuttosto un ritorno del rock alla sua essenza, senza fronzoli né sporcature, rigonfio di passione e di riff memorabili, di esplosioni improvvise e tracce melodiche accattivanti. L’urgenza di urlare il malessere e il disagio di una generazione che ha perso i suoi punti di riferimento è ben presente (il serial killer di Once, uragano d’apertura; i tormenti autobiografici di Vedder in Alive, cavalcata elettrica con un assolo di chitarra che farà epoca; lo studente che fa strage in una scuola di Jeremy), ma tutto…

Neil Young & Crazy Horse - Rust Never Sleeps

Immagine

Accadde oggi...

Immagine
1946: Nasce a Cambridge David Gilmour, chitarrista dei Pink Floyd, entrato nel gruppo in sostituzione di Syd Barrett.
2006: Muore il chitarrista maliano Alì Farka Tourè; era nato a Kanau il 31 ottobre 1939.
2013: Muore Alvin Lee, cantante e chitarrista già co-fondatore dei Ten Years After. Era nato a Nottingham il 19 dicembre 1944.
Fonte

Emmylou Harris

Emmylou Harris (1947) nasce a Birmingham, Alabama, e muove i primi passi musicali in un duo folk mentre frequenta l'Università a Greensboro, North Carolina. Nel 1967 è a New York, suona al Village con Jerry Jeff Walker e David Bromberg e riesce anche a pubblicare il modesto "Gliding Bird". Nel 1970 rientra in famiglia a Washington D.C. e più tardi conosce Gram Parson, collaborando con lui come vocalist e rimanendo al suo fianco sino alla morte, avvenuta nel 1973.
Discografia e Wikipedia

Accadde oggi...

Immagine
1932: Nasce a Johannesburg Miriam Makeba, icona del pop africano. Durante il suo esilio dal Sudafrica negli anni dell'apartheid, ottiene un successo planetario con "Pata pata". Morirà in Italia, a Castel Volturno, 9 novembre 2008.
1943: Nasce Lucio Dalla, come ricorda il titolo di quella che è forse la sua canzone più popolare. Jazzista di formazione, diventerà uno dei più grandi cantautori italiani. Morirà l'1 marzo 2012 a Montreux.
1944: Nasce a Cleveland il chitarrista Bobby Womack, importante figura del soul e del r'n'b. Morirà il 27 giugno 2014.
1947: Nasce a Mysen, in Norvegia, Jan Garbarek, sassofonista jazz di livello superiore.
Fonte

Accadde oggi...

Immagine
1953: Nasce Robyn Hitchcock, stimato cantautore già nei Soft Boys.
1955: Un Elvis Presley non ancora ventenne fa la sua prima apparizione in televisione. Accade sul network KSLA.
1966: Si formano a Los Angeles gli Herd, ne fanno parte gli sconosciuti Neil Young, Stephen Stills, Richie Furay (poi nei Poco), Bruce Palmer e Dewey Martin. Cambiano il nome in Buffalo Springfield e giocano un ruolo enorme nella nascita del movimento folk-rock.
1973: Ai Grammy Awards viene premiato come album dell'anno "The concert for Bangladesh", il triplo album che documenta il benefit live voluto da George Harrison. Canzone dell'anno è "The First Time Ever I Saw Your Face" di Roberta Flack. Harry Nilsson è Best Pop Vocal per "Without You", mentre Helen Reddy vince tre premi per la sua hit "I Am Woman".
Fonte

Metallica - Metallica (1991)

Immagine
Una band giunta al quinto album che decide di intitolarlo con il proprio nome e di mettere in copertina un'illustrazione quasi invisibile su fondo nero è: 1) molto sicura di sé e del proprio successo; 2) alla ricerca di una svolta. Per i Metallica del 1991 sono vere entrambe le ipotesi. Il loro album nero nasce dall'incontro con Bob Rock, produttore di alcune band (una per tutte: i Môtley Crüe) di quel metal pop che attraversò come un fiume in piena le classifiche e gli stadi del rock americano anni Ottanta. Incontro anche molto difficile, in parte ricercato dai quattro componenti della band (James Hetfield, chitarrista, e il batterista Lars Ulrich si rendono conto che la loro leadership incontrastata non li porterà pili lontano di cosi), in parte subito. Forse trovare un antagonista esterno al gruppo serve a tirar fuori energie e idee inaspettate, sconosciute anche a chi effettivamente le produce. Rock lavora sui ritmi e sui suoni, rallenta tutti i brani e aiuta Hetfield e c…

Accadde oggi...

Lou Reed, icona del rock anni `70
Nasce a New York Lou Reed. Grande chitarrista e cantante, nel 1966, fonda, insieme a John Cale, i Velvet Underground. Il gruppo diventa presto un cult del panorama musicale newyorkese. Andy Warhol produce il loro primo album, che comprende brani celebri come “Sunday Morning”, “Femme Fatale”, “Heroin”. I Velvet Underground affrontano temi considerati tabù per l’epoca e, musicalmente, anticipano quello che sarebbe stato il punk rock. Negli anni ’70, Lou Reed intraprende la carriera da solista, ispirando, con brani che vanno da “Transformer” a “Ectasy”, fino all’ultimo “Raven”, artisti come Jim Morrison, David Bowie e i Rolling Stones.
Link al video di rai storia


T Bone Walker

Immagine

Accadde oggi...

Immagine
1944: Nasce Roger Daltrey, cantante degli Who ed attore - ad esempio in "Tommy", film che Ken Russell trae dall'omonima opera-rock della band inglese.
1969: Jim Morrison, leader dei Doors, è arrestato per atti osceni dopo la sua esibizione al Dinner Key Auditorium di Miami. Nel corso del concerto, Morrison si era calato i pantaloni, mostrando al pubblico le sue parti intime.
1973: Esce negli Stati Uniti il disco dei Pink Floyd "The dark side of the moon". E' uno degli album più venduti di tutti i tempi. E uno di quelli con la maggiore permanenza nelle classifiche di vendita.
1980: La poetessa rock Patti Smith diventa la signora Smith: sposa Fred "Sonic" Smith, fondatore del gruppo rock degli Mc5.
2012: Muore Lucio Dalla a Montreux, in Svizzera, durante un tour europeo. Avrebbe compiuto 69 anni 3 giorni dopo. Solo due settimane prima si era esibito al Festival di Sanremo dirigendo Pierdavide Carone.
Fonte

Chris Thile & Brad Mehldau – Chris Thile & Brad Mehldau (2017)

Immagine
di Giacomo Baroni
La strana coppia. Lui, singer-songwriter dal mandolino incendiario e dalla voce carezzevole, frontman e fondatore di una delle band più interessanti del bluegrass, i Punch Brothers; l'altro, pianista jazz e compositore che come pochi ha saputo spaziare tra le più disparate influenze, riuscendo ogni volta a piegarle al suo stile. Entrambi sempre avidi di nuove collaborazioni, da potersi spingere oltre le etichette. Tentare di definire Chris Thile & Brad Mehldau come un semplice incontro di generi sarebbe davvero riduttivo. La traccia iniziale dell’album, The Old Shade Tree, è un brano scritto a quattro mani, ottimo biglietto da visita per il duo. Si apre sugli arpeggi morbidi di Mehldau, accompagnati ritmicamente dal mandolino, per poi lasciare spazio alla voce di Thile, che muta continuamente d’espressività spinta e modellata dagli accordi ostinati del piano. Ci sono altri quattro brani originali: Tallahassee Junction, pezzo con un sali-scendi di stampo ragti…

Etichette

Mostra di più