Post

Visualizzazione dei post da Giugno, 2012

Musica d'Africa #6/7

E poi alla realizzazione di un'etichetta discografica, la real World, che ha dato alle stampe decine di dischi di artisti di tutto il pianeta. La collaborazione di Peter Gabriel con Youssou N'Dour, quella di Paul Simon con i musicisti sudafricani per la realizzazione di Graceland, la lunga campagna dei musicisti rock per la libertà di Nealson Mandela e la fine del razzismo in Sudafrica, gli incontri musicali di Brian Eno e David Byrne e il lavoro dei Talking Heads, il successo di artisti africani come Mory Kante, Johnny Clegg, Toure Kunda, Kanda Bongo Man, Salif Keita, Pierre Akedengue, Manu Dibango, sono serviti ad aprire le frontiere del pop a un mondo di suoni e di sentimenti decisamente diversi da quelli del rock e del pop occidentali. Persino la dance, anzi spesso più dello stesso rock, ha subito l'influenza della musica africana moderna, e ha dato spazio a decine di artisti e di gruppi che hanno animato le sale da ballo europee con ritmi lontani da quelli della tech…

Billy Bragg

Immagine
Esponente della canzone di protesta degli anni ottanta (nato nel 1957, vero nome Steven Williams) è una sorta di Bob Dylan inglese vent’anni dopo. Cresce col primo punk inglese, ama i clash e ha idee vicine a quelle del partito laburista. La sua peculiarità è soprattutto la sua lingua lunga, schietta e incisiva, le frecciate al potere. La stampa inglese lo definirà Billy il terribile. E’ Peter Jenner, manager dei Pink Floyd e dei Clash, che gli procura un contratto. Bragg ne esce con sette brani solo chitarra e voce, tra queste A New England (capolavoro) entra nelle classifiche indipendenti inglesi. A questo punto Bragg pubblica un (mini) disco “Life’s a riot with spy vs. spy” nel ’83, che balza al primo posto delle classifiche indipendenti ed entra in quelle nazionali. A questo successo seguono lunghi mesi di tournees in tutta Europa e america. E’ del ’84 il suo primo vero disco “Brewing up with Billy Bragg”.
Da quel momento la fama dell’artista cresce vertiginosamente e Bragg è semp…

Tunewiki

Tunewiki - Più che un motore di ricerca per canzoni MP3 è un portale per videoclip e per la ricerca dei testi (lyrics) delle canzoni. Dopo aver inserito la parola chiave e cliccato su Go si vedranno le miniature degli MP3 che sono stati trovati. Molti dei pezzi sono caricati su Youtube.  Sono presenti anche dei widget per mostrare che canzoni stanno ascoltando in quel preciso istante gli utenti registrati e la chart delle canzoni più richieste. Utilizzato più per cercare i testi che per ascoltare o scaricare le canzoni.
Link: Tunewiki

The Blues Brothers

Nati quasi per gioco e con intenti non proprio musicali, i Blues Brohers si rivelano nei '70 un colossale business commerciale e il più grande avvenimento nel campo del blues revival. Nel 1977 John Belushi (1949 - 1982) e Dan Aykroyd iniziano la collaborazione a Saturday Night Live, spettacolo televisivo del sabato sera.
Discografia e wikipedia

Brian Eno: Imaginary Landscapes

Immagine
Imaginary Landscapes è un video su Brian Eno creato da i due documentaristi: Duncan Ward e Gabriella Cardazzo. Un ritratto impressionista di un artista poliedrico che é: produttore discografico, artista visivo, collaboratore con artisti del calibro di U2 e David Bowie, creatore/inventore di ambient-music, "sintetista," dei primi membri dei Roxy Music e co-creatore di altre strategie oblique.
Questo breve documentario combina interviste di Eno con immagini di lui che lavora nel suo studio di lavorazione "sonora". Si intrecciano così, segmenti di un viaggio attraverso le città americane come Los Angeles, San Francisco e New York, poi di nuovo al Woodbridge, Suffolk (della sua gioventù), poi a Venezia, uno dei luoghi del mondo che lo attira irresistibilmente con la sua acquosità.

A Whiter Shade Of Pale - Procol Harum

Ballavamo un delizioso fandango
Facevamo le giravolte sul pavimento.
Mi stava venendo il mal di mare,
Ma la folla reclamava i bis.
Nella stanza il mormorio cresceva,
Quando il soffitto volò via.
Quando chiedemmo di nuovo da bere
Il cameriere portò un vassoio.
E fu così che poi
Mentre il mugnaio raccontava la sua storia,
Il suo volto dapprima spettrale,
Si fece ancor più pallido.

Lei disse che non c'è ragione,
E che la verità è ben visibile
Ma io vagavo tra le carte da gioco
E non volevo che lei fosse
Una delle sedici vergini vestali
Che stavano per partire per la costa,
E per quanto tenessi gli occhi aperti
Avrebbero anche potuto essere chiusi.
E fu così che poi
Mentre il mugnaio raccontava la sua storia
Il suo volto davvero spettrale
Si fece ancor più pallido.


Okkervil River – The Stand Ins (2008)

Immagine
di Silvano Bottaro
The Stand Ins, quinto album del gruppo Texano, è la continuazione ideale di “The Stage Names”, disco uscito esattamente un anno fa. E’ come il precedente ne ripercorre più o meno la stessa strada. A cominciare dalla copertina che, non deve prendere in inganno, non appartiene a un gruppo heavymetal, ma ad un gruppo che suona rock, folk, country.
Le canzoni come nel disco precedente (avevano, infatti, preso in considerazione l’ipotesi di un doppio cd), sono dirette e gradevoli, bene arrangiate, ben suonate e mai banali.
“The Stand Ins” è composto da undici brani che regalano alcuni momenti di forte spessore, portandoci su atmosfere a volte fresche, allegre e luminose, a volte tristi e scure, sempre comunque confermate dalla sensibilità e dalla bravura di questi musicisti americani.
Gli Okkervil River con questo disco confermano il fascino per il “classic rock” degli anni ’60 e ’70, i loro brani sono un atto d’amore verso la musica di quegli anni e se qualcuno potrebbe …

Joan Baez - The First Solo release Of (1960)

Immagine

Stefano Bollani

La grande sfida è "conquistare" il ceto medio, la gente che al jazz ci arriva non per educazione, ma per altre vie.

Mahalia Jackson

Cantante (1911 - 1972). Fu la più grande interprete di canti religiosi negri. Di famiglia poverissima, crebbe ascoltando le musiche di ogni genere che risuonavano a New Orleans, ma, educata ad una religiosità severa, fin da bambina predilesse le melodie religiose delle funzioni battiste. A sedici anni era già nota in città per la sua bella voce.
Discografia e wikipedia

The Boy With the Thorn in His Side - The Smiths

Il ragazzo con la spina nel fianco
 Dietro al rancore nasconde
 Un atroce desiderio di amore
 Come possono guardarmi negli occhi
 E non credermi ancora
 Come possono sentirmi dire quelle parole
 E non credermi ancora
 E se non mi credono ora
 Mi crederanno mai?
 E se non mi credono ora
 Mi crederanno mai?

Il ragazzo con la spina nel fianco
 Dietro al rancore nasconde
 Un rapace desiderio di amore
 Come possono vedere l'Amore nei nostri occhi
 E non crederci ancora
 E dopo tutto questo tempo
 Non ci vogliono credere
 E se non ci credono ora
 Ci crederanno mai?
E quando vuoi Vivere
 Come cominci?
 Dove vai?
 Chi hai bisogno di conoscere?

Musica d'Africa #5/7

E' in Francia che molti artisti lavorano con personaggi diversi per creare una nuova sintesi di musica africana e caraibica, lo zouk, che è rapidamente diventato parte del repertorio abituale di band dello Zaire, del Camerun e della Costa d'Avorio. E in Francia trova spazio soprattutto la musica algerina, il rai nato a Orano, che ha in Cheb Khaled il suo più grande e noto campione. Il rai è forse la musica che meglio illustra il rapporto tra la tradizione e modernità che avvolge gran parte della odierna musica dell'Africa: pur essendo legata alla cultura nordafricana, a quella islamica, essa rappresenta in molti modi la vita dei giovani e dei giovanissimi algerini, perchè propone ciò che i tradizionalisti odiano: il laicismo delle emozioni, del piacere, del divertimento. Musica moderna, di contaminazione, viva, che canta allo stesso tempo Dio e il vino rosso, l'amore e il sesso, il godimento della vita e il fato, in un grido di libertà. Dalla metà degli anni ottanta l&#…

Laurie Anderson

Originaria di Chicago, L.A. nasce nel 1947 e già da giovane, studia e poi insegna storia, arte, scultura, a New York. Scrive pezzi teatrali e articoli per riviste sempre sull'arte. Poco dopo, i suoi interessi si spostano verso la fotografia, la musica d'avanguardia e l'uso dell'elettronica applicata all'arte. Volendo etichettare la sua musica, cosa per altro non facile, si può dire che L.A. crea una fusione tra avanguardia colta e tecnopop. I suoi dischi.
Il suo primo album BIG SCIENCE raggiunge il secondo posto della classifica Inglese e la fa conoscere al grande pubblico. La critica specializzata non le risparmia parole di stima, e così anche il pubblico.
Il secondo disco MISTER HEARTBREAK dell'84 raccoglie brani scartati in precedenza da BIG SCIENCE e altro materiale, ispirato da Shakespeare a Burroughs. Questo disco rimane sempre sull'onda del primo, con brani di ottimo livello, ma non lo eguaglia.
UNITED STATES LIVE dell'85 è una raccolta di cinque …

Wayne Shorter

Immagine

Delicast

Delicast è una bella risorsa online dove poter ascoltare gratis tutte le migliori radio d’Italia e di tutte le altre nazioni. Attraverso la suddivisione per province potremo navigare in base alle nostre preferenze e scovare la stazione che più ci aggrada, musicalmente parlando. Nell’elenco delle radio streaming della provincia troveremo i tag descrittivi del genere musicale a cui andiamo incontro. Così se ci piace la musica rock, potremo attivare il player della radio ed ascoltare le canzoni che passano in tutta libertà.
Link: Delicast

The Blue Nile

Gruppo di culto, anche e poco prolifico, i Blue Nile si formano nel 1981 a Glasgow, Scozia. Formazione a tre, con l'aggiunta di solo un paio di fidati musicisti che si alternano alla produzione o all'engineering dei tre album pubblicati, i Blue Nile girano intorno alla vena artistica di Paul Buchanan che si avvale dell'abilità di Robert Bell e di Joseph Moore, autentici manipolatori di tastiere sintetizzate e appassionati ammiratori di John Cale.
Discografia e Wikipedia

Talking Heads "This Must Be Place (Naive Melody)"

Immagine
Brano effettuato con strumenti tradizionali cinesi.



I Matteo, sono una band di Salt Lake City che hanno viaggiato in Cina per montagne e mercati di strada. In queste escursioni hanno raccolto diversi strumenti tradizionali, che hanno utilizzato successivamente per il "suono" della propria musica. In questo video i Matteo eseguono una bella versione di "This Must Be Place (Naive Melody)", marchiandosi come nuova "American indie-folk music band". Sotto una versione originale dal vivo dello stesso brano dei Talking Heads.

Purple Haze - Jimi Hendrix

Nebbie viola mi strisciano in testa
Le cose non mi sembran più le stesse
Sono strano e non so il perchè
Scusami se bacio il cielo

Nebbie viola ovunque
Non so se salgo o scendo
Sono felice o triste?
Qualunque cosa sia, quella ragazza mi ha stragato
Aiutami, aiutami

Nebbie viola nei miei occhi
Non so se è notte o giorno
Mi hai fatto impazzire, partire il cervello
E' già domani o è la fine del tempo?

Francesco De Gregori - Rimmel (1975)

Immagine
di Silvano Bottaro
Alla metà degli anni settanta, la nuova canzone italiana, e non solo quella, stava cercando un’identità appropriata alle nuove forme di espressione della realtà. Francesco De Gregori con Rimmel disse la sua, in maniera splendida, in un disco che rimane ancora oggi avvincente. Fu il risultato di uno “stato di grazia”, di un momento di irripetibile ispirazione creativa e soprattutto un attestato di amore nei confronti delle possibilità offerte dallo “strumento canzone”. La cosa che più colpisce è la ricchezza delle idee, ogni canzone di quel disco è un capitolo a sé.
Pablo, uno slogan politico con una bella estensione vocale, Buonanotte fiorellino, classico ermetismo “De Gregoriano”, Rimmel, relazione amorosa in forma letteraria, Piano bar, svagata e pungente (la leggenda vuole dedicata a A. Venditti), Quattro cani, brano di lunare solitudine, Piccola mela, classico “italianfolk”, Pezzi di vetro, se fosse un film sarebbe “il mistero fuggente”.
Molte di queste canzoni sf…

The Rolling Stones - Sticky Fingers

Immagine

Nick Hornby

Ascoltavo musica pop perché ero infelice. O ero infelice perché ascoltavo musica pop?

Alta Fedeltà, 1995

Etichette

Mostra di più