Post

Visualizzazione dei post da Maggio, 2012

Freddie Hubbard

Trombettista (1938 - 2008). Cresciuto in una famiglia musicale, giunse a New York nel 1958, e fece rapidamente carriera con il sestetto di J.J. Johnson, con Max Roach, Sonny Rollins e Slide Hampton, prima di trovare una collocazione idale nei Jazz Messenger di Art Blakey, in cui entrò nel 1961. Con Wayne Shorter al sax tenore e Curtis Fuller al trombone a dividere con lui la sezione solisti. Hubbard contribuì a fare di quel sestetto la migliore formazione dei Messenger che Blakey avesse diretto dai tempi di Horace Silver e Clifford Brown.
Discografia e Wikipedia

La cura - Franco Battiato

Non c'è vuoto che non derivi da mancanza. Bisogno d'affetto, d'amore, di passione, di obiettivi, di progetti: di tutto quel che per ciascuno è vita. Ogni mancato appagamento crea un vuoto interiore. La musica lo attenua, lo consola e, a volte, lo cura...


Ti proteggerò dalle paure delle ipocondrie,
dai turbamenti che da oggi incontrerai per la tua via.
Dalle ingiustizie e dagli inganni del tuo tempo,
dai fallimenti che per tua natura normalmente attirerai.
Ti solleverò dai dolori e dai tuoi sbalzi d'umore,
dalle ossessioni delle tue manie.
Supererò le correnti gravitazionali,
lo spazio e la luce
per non farti invecchiare.
E guarirai da tutte le malattie,
perché sei un essere speciale,
ed io, avrò cura di te.
Vagavo per i campi del Tennessee
(come vi ero arrivato, chissà).
Non hai fiori bianchi per me?
Più veloci di aquile i miei sogni
attraversano il mare.

Ti porterò soprattutto il silenzio e la pazienza.
Percorreremo assieme le vie che portano all'essenza.
I profumi…

Musica d'Africa #4/7

Fu Chris Blackwell, il fondatore della Island e "scopritore" di Marley fu a lanciare la prima collana della nuova musica africana in Inghilterra, producendo diversi dischi di personaggi di grande rilievo, primo fra tutti King Sunny Ade. E' la prima volta che il grande pubblico del rock conosce la musica della nuova Africa così come viene suonata nei luoghi d'origine, non adattata ai gusti dei giovani inglesi, americani o francesi. Musica che porta con sé il racconto di quella straordinaria voglia di libertà e modernismo dalla fine del colonialismo e dalla riconquistata indipendenza di molti paesi africani. Musica elettrica, perché suonata con gli strumenti più moderni, ma al tempo stesso capace di mantenere uno straordinario rapporto con la natura, con la vita, con i sentimenti antichi. Un altro importante elemento di diffusione della nuova musica africana in Europa è dato dai sempre più corposi flussi migratori che hanno indotto centinaia di migliaia di africani a…

Jimi Hendrix

Immagine
Di sicuro una cosa c’è: un prima e un dopo Hendrix. Jimi Hendrix irruppe sulla scena del rock come una meteora incandescente che trasformò l’idea stessa della chitarra elettrica. A tutti gli effetti è stato un musicista simbolo di quegli anni. Nessuno meglio di lui ha incarnato un tratto ineliminabile degli anni Sessanta, ovvero quella sensazione di rincorsa creativa. Tutto correva, i cambiamenti sembravano a portata di mano, gli eventi si succedevano ad un ritmo febbrile. Questa ebbrezza collettiva, Hendrix cercò di interpretarla in una stravolta improvvisazione sonora. I suoi “voli” solistici sembravano sfuggire ai consueti piani narrativi musicali. Le sue invenzioni, i furori creativi, le visioni folgoranti, imponevano continue sfaccettature. Sempre “in fuga” tra progetto e spontaneità, caos e ordine, allo stesso tempo.
Capirne oggi la portata è più difficile, perché ormai tutto è già stato assimilato, digerito, trasformato in ovvio, ma, se pensiamo a quel tempo, quando per la pri…

Dizzy Gillespie

Immagine

Listen Music

ListenMusic.FM: ascoltare musica in streaming sfruttando un vero e proprio media player online - Si tratta infatti di un efficiente applicativo online, utilizzabile gratuitamente e senza implicare alcun obbligo di registrazione per il suo utilizzo, che, consentendo di ascoltare comodamente musica in streaming, va a configurarsi come un vero e proprio media player on the web grazie al quale creare playlist, ascoltare quelli che sono i propri brani preferiti e visualizzarne il relativo video, leggere informazioni circa un dato artista e molto altro ancora… tutto in un unico servizio!
Link: Listen Music

Mike Bloomfield

Non semplice chitarrista ma musicologo per sua stessa dichiarazione, Michael Bloomfield (1944 - 1981) è stato forse l'esponente più noto di quella che è passata alla storia come la scuola del blues bianco di Chicago. Chitarrista appassionato e tenace fin dalla più giovane età, a vent'anni sottopone un provino di "Got My Mojo Working a John Hammond Sr., l'uomo che ha scoperto, fra gli altri Bessie Smith e Bob Dylan.
Discografia e Wikipedia

Il Boss icona americana

E' ufficiale, Bruce Springsteen è passato da musicista a icona americana, unendosi ad artisti del calibro di Woody Guthrie e Pete Seeger. Volete una prova della sua trascendenza? Basta guardare a Philadelphia, dove il National Constitution Center ha tenuto la prima grande mostra sul cantautore americano. Da Asbury Park verso la Terra Promessa: La vita e la musica di Bruce Springsteen, una visione completa del suo "essere" e del suo lavoro musicale.

Cath The Wind - Donovan

Catturare il vento

Nelle ore e nei minuti più gelidi
Dell'incertezza
Voglio essere
Nell'abbraccio caldo del tuo amore
Sentirti intorno a me
E prenderti la mano
Lungo la spiaggia
Ah, ma è come cercare di catturare il vento.

Quando il tramonto schiarisce il cielo,
Vorrei nascondermi per un po'
Dietro al tuo sorriso
E ovunque io guardi, trovare il tuo sguardo
Amarti adesso per me sarebbe
La cosa più dolce
Mi farebbe cantare
Ah, ma è come cercare di prendere il vento.

Quando la pioggia ha attaccato lacrime alle foglie
Ti voglio vicina
Per uccidere le mie paure
Per aiutarmi ad abbandonare le mie tristezze
Perché è dentro il tuo cuore
Che vorrei essere
Ah, ma è come cercare di catturare il vento
Ah, ma è come cercare di catturare il vento.

Artisti Vari - No Nukes (1979)

Immagine
di Silvano Bottaro
La storica "cinque giorni" di New York contro il nucleare, tenutasi nel settembre del '79, divenne un triplo album live con straordinarie esibizioni. La festa al Madison Square Garden dal 19 al 23 settembre, fu una festa di suoni di canzoni senza frontiere, di jam sessions e di speranza per un futuro in cui, come disse Stephen Stills, "sia possibile costruire un'industria sulla forza benefica del sole. E per far questo partiamo da una chitarra". La cinque giorni di No Nukes fu una Woodstock "per una causa", per l'altra generazione, quella dell'impegno degli anni Settanta, meno ottimista, ma altrettanto carica di motivazioni.
La organizzarono quelli del Muse (Musicians United for Safe Energy), un gruppo di musicisti animati dal sano desiderio di cambiare prima l'America e poi il mondo. Capeggiati da Jackson Browne e Graham Nash, allestirono la più grande festa musicale dei nostri anni (e anche l'ultima di tale port…

Counting Crows - This Desert Life

Immagine

Erri De Luca

La musica, come il sale, conserva meglio.

John Lee Hooker

Cantante, chitarrista (1927 - 2001). Al pari di molti degli artisti di blues che hanno inciso dopo la guerra, si è rapidamente adattato al nuovo "sound" urbano amplificato. Analogo a quello di molti bluesmen del Delta, il "city style" di Hooker è una mera intensificazione dei gemiti, delle inflessioni strascicate e della ruvida forza dell'originale.
Discografia e Wikipedia

Hoppipolla - Sigur Ròs

Sorridi fai la giravolta, falla un'altra volta stringiamoci le mani, il mondo intero svanisce, ma tu resti qui.
Siamo fradici, inzuppati dalla testa ai piedi, non indossiamo stivali di gomma, e vogliamo infrangere il nostro guscio.
Il vento si riversa all'interno, fuori si irradia il profumo dei tuoi capelli, con il mio naso, colpisco più veloce che posso.
Saltare nelle pozzanghere, inzuppati dalla testa ai piedi, fradici, senza indosso gli stivali.
Inizia a sanguinarmi il naso, ma io mi rialzo sempre in piedi (hopelandic)
Inizia a sanguinarmi il naso, ma io mi rialzo sempre in piedi (hopelandic)

Musica d'Africa #3/7

Musicisti della Guinea, dello Zaire, del Senegal, dello Zimbabwe, del Camerun, della Nigeria, del Sudafrica, hanno cominciato a farsi conoscere dal giovane pubblico del rock e del pop. Si parla di "musica africana", ma il termine è davvero troppo generico per poter definire un insieme di suoni, stili, generi, enormemente diversificato, con stili che variano da regione a regione. Musica che getta un ideale ponte tra tradizione e modernità, savane e grattacieli, tra nuova comunicazione elettronica e ritmo ancestrale. E' la chitarra elettrica il principale strumento che ha giocato un ruolo vitale nel modellare la musica urbana in tutto il mondo e, soprattutto, in Africa. L'arrivo degli strumenti elettrici ha creato nella musicale "Madre Africa", una vera e propria esplosione di creatività, di vitalità e di tecnica che ha impressionato il mondo intero. Il percorso della "nuova ondata" africana che ha pian piano invaso l'occidente, è iniziato alla…

Levon Helm (1940 - 2012)

Immagine
Martin Scorsese è il regista di "The Last Waltz" l'ultima performance della band di cui Levon Helm è elemento essenziale.


Nato in Arkansas nel 1940, Levon Helm è cresciuto ascoltando Elvis Presley, Little Richard, Johnny Cash e Jerry Lee Lewis. Nel 1960, inizia il suo percorso sonoro mettendo la sua impronta personale sul rock 'n'. In quegli anni, Helm e il chitarrista Robbie Robertson affiancano Bob Dylan con la controversa band elettrica accompagnandolo durante il tumultuoso tour del 1966. Poi, Helm e Robertson decidono di formare una propria band chiamandola: "The Band". Robertson ha scritto e co-scritto la maggior parte delle canzoni, mentre Helm oltre allo strumento ha dato per molte volte la sua voce.  Nel 1976, la band si sciolse, e per farlo decide di filmare il loro ultimo concerto facendolo documentare da Martin Scorsese, il film-documentato si chiamerà "L'ultimo valzer". Decenni più tardi, molti critici considerano "il più…

Frank Zappa

Immagine
Il duca della prugne, così era chiamato Frank Zappa, dal brano omonimo che comparve nel suo celebre secondo album "Absolutely Free". Nessuno prima di lui fu maestro della sovversione musicale, il più illuminato e multiforme dei musicisti generati dalla rivoluzione degli anni sessanta. La parte più ludica e irriverente della cultura rock, l'esempio indomabile di una coscienza scomoda e indigesta al perbenismo americano.  Alla cultura rock, Zappa ha insegnato cinismo e parodia, una visione fortemente laica e demitizzata della realtà, mescolando musica e rumori, parole e gemiti, telefonate e sirene. Con pari dignità dimostrava che si poteva eseguire un jodel tirolese e Stravinskij, un chicchirichi e il jazz.
Come per tutti i grandi della musica del nostro tempo, continueremo a domandarci se sia stato o meno un raro, isolato genio del bricolage musicale, oppure un perfetto prodotto della sua epoca, di quegli anni sessanta e settanta così sbeffeggiati dai suoi dischi. Di sicu…

Jefferson Airplane

Immagine

Streamdrag

L'interfaccia di Streamdrag è essenziale con solo una semplice barra di ricerca. I risultati sono però visualizzati come dei piccoli player di Youtube.
Link: Streamdrag

Blood Sweat & Tears

I Blood Sweat & Tears vengono formati nel 1967 da Al Kooper immadiatamente dopo l'allontanamento dai Blues Project. Con lui, fra gli altri, Steve katz, già suo compagno nei Project, fred Lipsius, Randy Brecker e Jerry Weiss. Il gruppo nace dall'idea di fondere rock e jazz, puntando sulle eccellenti tecniche individuali ed elevando l'eclettismo musicale al ruolo di protagonista.
Discografia e Wikipedia

Oppression - Ben Harper

Oppressione
Ci tormenti mentre dormiamo
Oppressione
Vai all'insegnamento dello stanco del povero del debole
Oppressione
Sai che significhi solo torto
Oppressione
Ti metti in cerca con il tuo lungo braccio

Ma, oppressione
Non ti lascio vicina a me
Oppressione
Imparerai ad aver paura di me

Oppressione
Hai bisogno di controllare la popolazione
Oppressione
Dividere e conquistare è il tuo scopo
Oppressione
Giuro che l'odio è la tua casa
Oppressione non mi lasci mai
da solo

Ma, oppressione
Non ti lascio vicina a me
Oppressione
Imparerai ad aver paura di me

Oppressione
Non capisco come fai a dormire
Oppressione
Per la tua coscienza sanguinante io piango
Oppressione
Potrai avere i soldi dalla tua parte
Ma, oppressione
Dalla verità del vangelo non ti puoi nascondere
E

Oppressione
Non ti lascio vicina a me
Oppressione
Imparerai a aver paura di me
Oppressione
Non ti lascio vicina a me
Oppressione
Imparerai a aver paura di me


Etichette

Mostra di più