Post

Visualizzazione dei post da Ottobre, 2012

Johnny Cash

Immagine

David Bromberg

Chitarrista, "musicista dei musicisti", David Bromberg (1945), originario di Philadelphia, si trasferisce con la famiglia a Tarrytown, New York, dove inizia a impratichirsi alla chitarra e al violino. Nel 1958 conosce i Weavers, dai quali apprende i fondamentali del folk e del blues. Nel 1962 si iscrive alla Columbia University e inizia a frequentare i piccoli club del Village. Per alcuni anni il suo repertorio comprende i classici del blues nero.
Discografia e Wikipedia

Bob Dylan: "Forever Young"

Immagine
"Forever Young" è un brano del 1974 che Dylan inserì su Planet Waves. E' una classica canzone sull'amore paterno che gli venne ispirata da suo figlio Jakob, che all'epoca aveva quattro anni, (in seguito Jakob divenne il frontman dei The Wallflowers). Da allora, molti musicisti hanno cantato questa canzone, da Joan Baez a Johnny Cash, da Rod Stewart a i Pretenders, da Eddie Vedder a Norah Jones che l'ha cantata durante il funerale di Steve Jobs l'anno scorso.
Il testo di "Forever Young", si presta perfettamente a un libro per bambini:
Possa tu crescere per essere giusto Possa tu crescere per essere vero Che tu possa sempre conoscere la verità E vedere le luci che circondano Possiate sempre essere coraggiosi Mettetevi in ​​posizione eretta e di essere forte Possa tu rimanere per sempre giovane Per sempre giovane, sempre giovane Possa tu rimanere per sempre giovane
Nel 2008, Dylan ha collaborato con Paul Rogers a pubblicare la versione illustrata…

Taking Off - The Cure

Decollando

Domani posso iniziare di nuovo
A tornare a terra e andare avanti
Lo stesso che feci ieri
Si lo solleverà ancora una volta
E al mattino ci sarà sopra
Dal punto di partenza do l'avvio
E lo spingo per un po'
Come faccio ogni giorno
Lo butterò giù di sicuro
Ma stanotte volo con te
Stanotte
Così in alto con te
Stanotte splendo con te
Stanotte
Oh sono cosi vivo con te
Domani inizierà di nuovo
Con una pesante testa
Mentre faccio tutto come ieri
Si lo farà esplodere di nuovo
E al mattino sarà la in tempo
Per cronometrare indietro il movimento
E farlo per un istante
Per andare avanti ogni giorno
Lo farà uscire rotolando lo stesso
Ma stanotte volo con te
Stanotte
Cosi in alto con te
Stanotte splendo con te
Stanotte sono cosi vivo
Con te è sempre qui e mai la
Con te è sempre qui e mai dove
Con te è sempre qui e mai come
Con te è sempre qui e sempre ora
Si domani inizierò di nuovo
Con il tornare dalla terra e andare avanti
Lo stesso che feci ieri
Si lo solleverò …

Waterboys – Fisherman’s Blues (1988)

Immagine
di Silvano Bottaro
Con “This is the sea” del 1985, lo scozzese Mike Scott, realizzò il sogno della sua vita. Per questo disse: “Dopo un disco così, non posso che andare da un’altra parte”. Lo fece in tutti i sensi, anche geograficamente; lasciò Londra per l’Irlanda e passo anni a tessere una nuova tela di suoni, inserendo fili di quella gloriosa tradizione nel suo mondo già ricco di Dylan, Van Morrison e Patti Smith, di country, gospel e cajun.
Fisherman’s Blues è il loro quarto album, chiamato anche “disco verde”, è stato registrato nella contea di Galway, e si sente. La svolta è decisamente “Irish”, il violino virtuoso di Steve Wickham recita il ruolo del protagonista e il mandolino di Anthony Thistlewaite non è da meno. Ed è ancora musica fresca, un viaggio folk rock, un dolce blues celtico, un ritorno ai valori della tradizione in opposizione al futurismo del rock ’80. Le ballate tradizionali e i suoni ricercati fanno di questo disco un meraviglioso tributo all’Isola Verde.
E’ un g…

Dominik von Senger - Serial No. (1983)

Immagine

Mark Knopfler

Mi immagino il paradiso come un posto dove la musica folk si incontra con quella blues.

Gene Krupa

Batterista (1909 - 1973). Fu il prototipo del batterista-spettacolo, l'uomo che impose la batteria all'attenzione del pubblico. Non fu forse il miglior batterista della sua epoca: il suo stile eccitante garantiva senza dubbi una spinta ritmica inesausta, per ottenere la quale Krupa dava fondo alle sue risorse tecniche. Tuttavia, nonostante la sua indubbia capacità di dare slancio ad un'orchestra, Krupa non eguagliò mai i maestri neri: Sidney Catlett, Jo Jones e soprattutto il suo grande modello Chick Webb.
Discografia e Wikipedia

Hallelujah - Leonard Cohen

Ora, ho saputo dell'esistenza di una melodia segreta 
che Davide suonava e compiaceva il Signore 
ma tu non ti interessi veramente di musica, non è vero? 
Funziona così: la quarta, la quinta la minore, 
aumentata, la maggiore diminuita. 
Il re turbato compose un Hallelujah 
 Alleluia Alleluia Alleluia Alleluia 
 La tua fede era forte ma avevi bisogno di una prova 
avevi visto lei mentre faceva il bagno sulla terrazza 
la sua bellezza e la luce della luna ti avevano sopraffatto 
e lei ti ha legato ad una sedia della cucina ha infranto 
il tuo trono ed ha tagliato i tuoi capelli e dalle tue labbra 
ha tirato fuori l'Hallelujah Alleluia Alleluia 
 C'è stato un tempo nel quale mi hai lasciato capire 
cosa accadeva veramente ma ora non me lo mostri più, 
non è vero? 
E mi ricordo quando mi muovevo dentro di te 
e la sacra Colomba si muoveva anch'essa 
e ogni nostro respiro (chiamava) 
un Alleluia Alleluia Alleluia 
 Forse sono già stato qui conosco questa stanza, 
ho camminato su questo pavim…

Talking Heads

Immagine
La chiamano new wave, nuova onda, ma non si sa bene di cosa. Dovrebbe essere rock, ma la gran parte delle formazioni che la praticano con il rock ha poco a che vedere. Si tratta di una nuova musica, sotto ogni punto di vista. C’è un pugno di musicisti, tra l’Inghilterra e l’America, che si mette al lavoro sull’ipotesi di un nuovo ordine del suono. Tra questi c’è un gruppo americano che fonde le esperienze di tutti in un nuovo esaltante progetto musicale, i Talking Heads di David Byrne. Inglese di nascita ma americano di formazione, leader della band, Byrne intuisce per primo il futuro cosmopolita della nuova ondata musicale che sta scuotendo le coscienze di mezzo mondo.

Il loro album d’esordio, 77, è un rock modernista e spigoloso in cui si riscontrano molte analogie con il punk, Byrne ha probabilmente solo una vaga idea della direzione che quella musica prenderà nei quattro anni a seguire. Dal look “normale”, Byrne, ma con facile inclinazione alla lucida follia, canta il brano più fa…

Bob Marley

Immagine

OurStage

Stanchi della solita musica? OurStage: il portale della musica di qualità per ascoltare nuovi artisti. OurStage, un sito davvero formidabile, dedicato all’ascolto di nuovi artisti emergenti e indipendenti: classifiche, video musicali, votazioni, concorsi e naturalmente moltissima musica per le vostre orecchie, gratis, da ascoltare in streaming. Collegandosi all’homepage di OurStage si può accedere immediatamente allo strumento “Discover New Music“, una sorta di radio che, in base al genere preferito (sono più di 50), sarà in grado di proporvi musica di qualità da ascoltare subito dalle casse del vostro PC. Basta un semplice click sul “Play” del lettore multimediale per avviare la playlist e non dovrete far altro che appuntarvi gli artisti che più vi piacciono, per poi magari approfondirne la conoscenza visitando la loro pagina dedicata. Registrando un account gratuito come semplice “music lover”, potrete votare ogni traccia in modo che OurStage, dopo un certo periodo, vi proponga so…

Edie Brickell & The New Bohemians

Edie Brickell (1966) è tra le più brillanti della folta schiera di cantautrici rock che hanno caratterizzato la seconda parte degli anni '80. Originaria di Dallas, Texas, è figlia di Eddie Brickell, famoso campione di bowling texano. Studentessa d'arte, nell'estate 1985 entra come cantante nei New Bohemians, gruppo di neo hippies di Dallas.
Discografia e Wikipedia

Peefeeyatko: Uno sguardo all'interno del mondo creativo di Frank Zappa

Immagine
Negli ultimi anni della sua vita, Frank Zappa ha speso molto del suo tempo per fare quello che amava di più: la composizione. Il documentario Peefeeyatko del 1991, del regista e compositore di origine tedesca Henning Lohner, ci porta all'interno del suo mondo appartato, per guardare e ascoltare come Zappa creava le composizioni sinfoniche su un sintetizzatore digitale chiamato Synclavier. Il film è stato realizzato poco dopo che Zappa aveva appreso che aveva un cancro terminale. Zappa parla sulla sua "storia" e dei suoi gusti musicali. Fin dalla tenera età avrebbe ascoltato rhythm and blues e il compositore sperimentale francese Edgard Verèse.  Il film include interviste con i suoi compagni di compositori d'avanguardia John Cage, Pierre Boulez, Iannis Xenakis e Karlheinz Stockhausen.

White Riot - The Clash

Rivolta bianca

Rivolta bianca voglio la rivolta una rivolta personale
Rivolta bianca voglio la rivolta una rivolta personale

Il negro ha un casino di problemi
Ma non ci pensa due volte a tirare un mattone
I bianchi vanno a scuola
Dove ti insegnano a fare il duro
E tutti fanno
Quello che gli dicono
E nessuno vuol finire in galera

Rivolta bianca voglio la rivolta una rivolta personale
Rivolta bianca voglio la rivolta una rivolta personale

Tutto il potere è nelle mani
Di chi è abbastanza ricco da comprarlo
E intanto noi camminiamo per le strade
Troppo sciocchi per metterlo alla prova
E tutti fanno
Quello che gli si ordina
E nessuno vuol finire in galera

Vuoi comandare o prendere ordini
Vuoi ritirarti o andare avanti
Rivolta bianca voglio la rivolta una rivolta personale
Rivolta bianca voglio la rivolta una rivolta personale

Pixies – Doolittle (1989)

Immagine
di Silvano Bottaro
Era la fine degli anni Ottanta e non si pensi, musicalmente parlando, che le cose andassero male, tutt’altro. “Come on Pilgrim”, il mini album d’esordio del 1987, aveva fatto scalpore e più impressione ancora aveva suscitato il seguito, “Surfer Rosa” (1988) votato miglior disco dell’anno dai critici del settimanale Melody Maker. Ma, i Pixies scrissero il loro capolavoro con “Doolittle”, salutato dai fans e dai critici come un sublime artefatto di post punk. L’album è il risultato di varie influenze, un misto di note sonore inizialmente riprese da gruppi come gli Husker Du, Violent Femmes, Jesus and Mary Chain, e i Pere Ubu. Questo disco dalla musica incontenibile possiede, infatti, una freschezza ed una vitalità praticamente inesauribili. I Pixies con “Doolittle” hanno creato un disco meno devastante dei precedenti, più estroso, sottile.  Doolittle è una sorta di enciclopedia del rock americano in versione, naturalmente, molto riveduta e poco “corretta”. Ogni brano ap…

Etichette

Mostra di più