Post

Visualizzazione dei post da Agosto, 2019

Three Dog Night - The Best Of Three Dog Night (2000)

Immagine
Questa è la seconda compilation “best of” che ho inserito in questa rubrica. Per molti sono solo un espediente per adempiere a note di contratto, per farsi un po’ di pubblicità dopo periodi di appannamento e cose simili. Ma qualche volte una compilation dei più grandi successi di un’artista è semplicemente un’antologia ragionata della carriera, che in casi ancora più particolari sono l’unico metodo per raccogliere davvero il meglio della produzione in questione. Ho scelto questa compilation, la più completa, del gruppo di oggi perchè i Three Dog Night dal 1969 al 1974 sono una clamorosa macchina da singoli di successo: 18 singoli consecutivi nella top 20 e ben 9 dischi d’oro. La band si forma quando Danny Hutton, un irlandese che emigra negli Stati Uniti in cerca di successo (con qualche singolo pubblicato a metà anni ‘60) incontra Cory Wells, già cantante con Sonny & Cher e Chuck Negron. I tre si circondano di un buon giro di musicisti sessionisti e prendono il loro nome, Three …

Minor Alps - "Buried Plans"

Immagine

Willy De Ville - Pistola (2008)

Immagine
di Silvano Bottaro
In trenta anni di carriera, De Ville ha inciso 15 album (antologie escluse), e dopo quattro anni da “Crow Jane Alley” incide questo lavoro “Pistola” (chissà perché in italiano) confermando ancora una volta il suo personale stile musicale. L’album anche se con qualche discontinuità, e quindi imperfetto, conserva lo spirito del musicista misterioso, enigmatico e sorprendente. De Ville, pirata metropolitano non solo nella fisicità ma soprattutto nella sua musica, “rapisce” i generi più diversi che sono il blues, il rhythm blues, il cajun, il rock’n ‘roll e li mischia allo stesso tempo con il soul e il sound gitano, sonorità che indiscutibilmente gli appartengono e che sono diventate il suo marchio di fabbrica. I dieci brani che compongono l’album anche se tra loro eterogenei, sono legati da un filo conduttore che è: la sua profonda voce e l' arrangiamento geniale, entrambi dimostrazione della sua grande personalità. Willy a cinquantatre anni continua a fare grande music…

Lost in Transmission No. 24

Rolling Stones - Let It Bleed (1969)

Immagine
Questo disco, capolavoro del rock, usciva nei negozi di dischi a fine novembre di 50 anni fa, 1969. Questo disco sancì in maniera simbolica la fine dell’estate dell’amore, quel 1969 di proteste, sogni, canzoni, dischi incredibili, Woodstock. I Rolling Stones pubblicarono questo disco appena poche settimane dopo la tragedia durante la loro esibizione al Festival Rock di Altamont: durante il loro show il terrificante servizio d’ordine degli Hell’s Angels, la band di motociclisti fuorilegge, accoltellò un giovane ragazzo nero, Meredith Hunter, in una manifestazione che voleva essere la Woodstock della Costa Occidentale ma che finì con la peggiore delle tragedie. Questo disco racchiude tutte le tensioni e le pulsioni di quel periodo e nasce in un momento cruciale nella storia della band inglese. Dopo la pubblicazione l’anno precedente di Beggars Banquet, altro disco storico, Brian Jones per i suoi problemi con la giustizia inglese non ottiene il visto per il passaporto, proprio a ridosso…

Lord Huron - She Lit a Fire

Immagine

Lost in Transmission No. 23

Dan Mangan - Sold

Immagine

Lost in Transmission No. 22

Portishead - Roads

Immagine

Lost in Transmission No. 21

Banks – III (2019)

Immagine
di Hamilton Santià
Negli ultimi anni il confine tra musica mainstream e musica “avant” si è assottigliato sempre di più. Alcuni degli artisti più famosi e importanti del mondo hanno iniziato a collaborare con produttori e musicisti innovativi e di grido che non avevano giustamente nessuna intenzione di restare confinati nel recinto dell'underground (poi un giorno affronteremo per bene il discorso) per creare una musica ambiziosa, interessante e al tempo stesso ricca di ricerca e molto diversa dalla normale massimalizzazione che storicamente contraddistingue la musica mainstream. I nomi che possiamo fare sono sempre gli stessi: Kanye West; Beyonce; Rihanna, ma anche la stessa Madonna e artisti hip hop famosissimi oltreoceano come The Weeknd e Frank Ocean. Questo processo ha via via creato un terzo spazio che non sta né nel mainstream, né ovviamente nell'underground. Uno spazio in cui si muove una musica che alla meglio riesce a “rendere pop” il discorso dell’avanguardia e alla …

Damien Rice - 9 Crimes

Immagine

Etichette

Mostra di più