Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2015

Slow Show - The National

Immagine
Spettacolo Lento

In piedi al tavolo del punch mandando giù del punch
non posso prestare attenzione al rumore di nessuno
un po' più stupido, un po' più spaventato
ogni minuto più impreparato

Ho fatto uno sbaglio nella mia vita oggi
tutto quello che amo si perde nei cassetti
Voglio ricominciare, voglio essere vincente
Considerevolmente fuori sintonia fin dall'inizio

Voglio correre a casa da te
mettere su un lento, stupido spettacolo per te
e farti ridere a crepapelle
cosa puoi mettere un nastrino blu sulla mia testa
Dio sono veramente, veramente spaventoso
Avrò esagerato

Cercando un posto dove stare e fermarmi
Mi sono appoggiato ad un muro ed il muro si è spostato
Posso avere un minuto per non essere nervoso
e non pensare al mio c***o
La mia donna ? eccellente, la mia donna fa chiasso
Farei meglio a mettere insieme la mia m***a, meglio mettere la mia m***a al sicuro
Potresti guidare un'automobile attraverso la mia testa in cinque minuti

Da una parte all'altra

Voglio correre a casa da te
met…

Julian Cope

Pur considerato uno dei leader del nuovo movimento di Liverpool, the Eric's school, alla fine dei '70, Julian Cope (1957) non è nato nella città dei Beatles, bensì a Deri, in Galles, ed è cresciuto nel piccolo pool nel 1976 per studio, subisce l'onda punk e con alcuni coetanei si lancia nell'imitazione degli amati Sex Pistol. Fra il maggio del 1977 e il settembre dell'anno dopo, una mezza dozzina di gruppi viene bruciata dalla sua foga velleitaria.
Discografia e Wikipedia

Howlin’ Wolf

Immagine

Sex Pistols, Slash, 1977

Immagine
Le 101 copertine di musica più importanti di sempre

The Waterboys - Modern Blues (2015)

Immagine
The Waterboys pubblicheranno il loro nuovo album intitolato Modern Blues su etichetta Harlequin And Clown, via Kobalt Label Services, il prossimo 20 Gennaio 2015. Registrato a Nashville, il disco è stato prodotto dal leader della band Mike Scott e mixato da Bob Clearmountain. Modern Blues contiene nove brani inediti ricchi di passione, che evocano il meglio del passato della band mentre forgiano il suo futuro.
La decisione di registrare il nuovo album negli Stati Uniti si è rivelata catartica per lo spirito e il suono del disco. “La gente deve aspettarsi l’imprevedibile dai Waterboys”, dice Mike Scott, con un piccolo ghigno nella voce. E’ un’intenzione che ha ispirato tre decenni di musica cangiante e avvincente, e che su questo undicesimo album in studio ha un effetto particolarmente emozionante.
Modern Blues è un disco di rock’n’roll a ruota libera, elettrico, eclettico, pieno di spirito e coraggioso, e arriva in un momento in cui la fama e la rilevanza dei Waterboys sono al proprio …

Maybe - Janis Joplin

Immagine
Forse

Forse
Se fossi capace di pregare e ci provo, caro,
Torneresti a casa, a casa da me.

Forse
Whoa, se fossi capace ti tenere la tua manina
Oh capiresti
forse, forse, forse, forse, si.

Forse, forse, forse, forse, forse caro
Intuisco che potrei aver fatto qualcosa di sbagliato
Tesoro sarei contenta di ammetterlo.
Oh, vieni a casa da me!
Tesoro forse, forse, forse, forse si.

Beh so che sembra non importare mai, piccolo,
Oh tesoro, quando esco o quello che sto cercando di fare,
Non vedi che sono ancora qui
E continuo ad avere bisogno di te.

Ti prego, ti prego, ti prego, ti prego,
oh non ci ripenserai piccolo.
Adesso vieni, ho detto torna,
on tornerai da me!

Forse caro, oh forse, forse, forse,
Lascia che ti aiuti a spiegarmi come
Tesoro forse, forse, forse, forse
Forse, forse, forse si
Forse, forse, forse si
Ooh!

Alice Cooper

Pioniere dell'efferatezza coniugata al rock'n'roll, in una plaetale messa in scena di grand guignol e hard rock, Vincent Damon Furnier (1948) è figlio di un pastore di Detroit trasferitosi a Phoenix, Arizona. Nal 1964 forma il suo primo gruppo, gli Earwigs, con i compagni di scuola Glen Buxton e Dennis Dunaway. Nell'autunno 1965 diventano Spider con l'ingresso di Michael Bruce e nel 1966 Nazz, con Neal Smith a completare l'organico.
Discografia e Wikipedia


Frank Zappa

Immagine

Fleetwood Mac, Rolling Stone, 1977

Immagine
Le 101 copertine di musica più importanti di sempre

Coconut Skins - Damien Rice

Immagine
Buccia Di Cocco

Puoi tenerle la mano
e farle vedere come piangi
spiegarle le tue debolezze
così che capisca
e poi rigirarti e morire

Puoi affrontare delle decisioni
prima di disintegrarti dentro
Passare il tempo a chiedere il permesso agli altri
e poi scappare via e nasconderti

Oppure puoi sederti al caminetto
scaldarti un po' il culo
senza bisogno di sapere cosa stai facendo o cosa stai aspettando
ma se qualcuno dovesse chiedertelo
di' loro che lecco bucce di cocco
e usciamo insieme
di' loro che Dio è appena sceso in terra per perdonare i nostri peccati
E liberarci dal dubbio
la la la la la la la...

Puoi tenere le sue uova
Ma nel tuo cesto c'è un buco
Puoi giacere tra le sue gambe e andare alla scoperta
Dille che stai cercando la sua anima
Puoi aspettare anni
Guardare il tuo concime trasformarsi in carbone
Il tempo è contagioso
Tutti stanno invecchiando

E allora puoi sederti al caminetto
e scaldarti un po' il culo
Senza bisogno di sapere che stai facendo o cosa stai cercando
Ma se qualcuno te …

Sam Cooke

Sam Cooke (1931-1964) uno degli otto figli di un ministro del culto, inizia a cantare in chiesa. A nove anni fa parte, con due sorelle e un fratello, dei Singing Children. A Chicago, dove vive e frequenta la scuola, si unisce agli Highway QCs, gruppo gospel curato da R.B. Robinson, baritono coi Soul Stirrers. Partecipa spesso a concerti degli Stirrels e a quelli dei Pilgrim Travelers, nei quali milita James Woody Alexander, che poi diverrà manager di Cooke.
Discografia e Wikipedia

Elephant Micah - Where In Our Woods (2015)

Immagine
di Lorenzo Righetto
Attesissimo nella scena folk indipendente (sospetto più dagli addetti ai lavori che dagli ascoltatori), il nuovo disco di Joe O’Connell, “Where In Our Woods”, arriva quasi in sordina agli inizi ancora infreddoliti e letargici di questo 2015. E, di conseguenza, si presenta in punta di piedi, rinunciando all’intensità del precedente, forse insuperabile “Louder Than Thou”, vero “vangelo” del cantautorato americano di pochi anni fa.
“Where In Our Woods” rappresenta invece un lavoro molto più sedimentato, una liturgia intima che ricorda un po’ l’isolazionismo sonoro del recente omonimo di Oldham, qui presente fra l’altro a fornire le seconde voci al disco. La scrittura di O’Connell si fa quasi ascetica nelle sue ostinate ripetizioni (le note calcate su due corde di “Slow Time Vultures”), ma senza evocare gli scenari di ricerca interiore in paesaggi desolati dello scorso album. Il disco è improntato a una religiosità naturalistica (“By The Canal”), declinata in personag…

Musica jazz. Il linguaggio dello swing

Immagine
di Eleonora Del Grosso
La musica jazz – forma d’arte che affonda le sue radici nel continente nero maturando i suoi primi frutti nelle Americhe a partire dai primissimi anni del 1900 – nasce primariamente come musica swing. Per “swing” s’intende un’esperienza ritmica che caratterizza la grammatica basilare del jazz delle origini, musica da ballo dalla pulsazione regolare, dotata per l’appunto di swing. Spesso al giorno d’oggi si confonde erroneamente lo swing con il jazz in senso lato. L’identificazione è opportuna soltanto in riferimento alla prima fase storica del jazz americano, quando i jazzisti utilizzavano quasi esclusivamente lo swing come espressione ritmica fondamentale, al punto che il jazz in toto si lasciava definire così. In altri termini, a quell’epoca il jazz come forma e come contenuto erano la stessa cosa, ovvero swing. La musica jazz si è poi evoluta rispetto a questo suo portamento ritmico originario includendone molti altri che attualmente fungono da contenuti sti…

Dizzy Gillespie

Immagine

Peter Frampton, People, 1977

Immagine
Le 101 copertine di musica più importanti di sempre

Bad Day - R.E.M.

Immagine
Cattiva Giornata

Un annuncio di pubblico servizio mi ha seguito fino a casa l'altro giorno,
Ho fatto finta di nulla. Se n'è andato via.
La merda? cosi' densa che potresti mescolarla con un bastone - senza Teflon
coperto con la calce della presidenza.
Siamo stufi di essere trascinati di qua e di là,
nascondila nella tua manica.

Diffondi su di me un lieto rumore col passare del tempo, Signore,
tieni conto delle tue benedizioni.
Siamo stufi di essere trascinati di qua e di là,
crolliamo tutti.

Hai mai visto in televisione i premi di San vito su ordinazione?
le danze investigative? quelle formiche nei pantaloni guardano.
Bene, guarda dietro agli occhi,
è un sacro, anestetizzato senza valore, salvami il culo, togli di torno questi ragazzi,
il fumo e lo specchio ci hanno chiuso.

Diffondi su di me un lieto rumore col passare del tempo, Signore,
tieni conto delle tue benedizioni.
I giornali non vogliono mentire!
Io sospiro. Non uno di più.

E' stata una brutta giornata,
per favore non fotografarmi,

Ry Cooder

Ryland Peter Cooder (1947) californiano di Santa Monica, impara a tre anni le prime note sullea chitarra e cresce ascoltando vari generi musicali: soul, r'n'b, rockabilly, folk e country. Negli anni '60 suona all'Ash Groove di Los Angeles, dove conosce John Lee Hooker, il Reverendo Gary Davis, Sleepy John Estes e altri bluesmen che lo influenzeranno profondamente.
Discografia e Wikipedia

Count Basie

Immagine

Brian Wilson (Beach Boys), Rolling Stone, 1976

Immagine
Le 101 copertine di musica più importanti di sempre

Child in Time - Deep Purple

Immagine
Figlio del tempo

Dolce figlio del tempo vedrai la linea.
La linea che separa il bene dal male.
Vedrai il cieco che spara al mondo.
Pallottole volanti che riscuotono pedaggi.
Se sei stato cattivo, oh Signore, lo scommetto,
e se sei stato colpito da piombo volante.
Faresti bene a chiudere gli occhi, chinare la testa.
E aspettare il rimbalzo del proiettile.

Colosseum

Una delle prime formazioni di jazz-rock inglese, nata nel 1968 dai resti dei Bluesbreakers di bare Wires, i Colosseum sono formati da Jon Hiseman (1944) e Dick Heckstall Smith (1934-2004) entrambi già con Graham Bond, assieme a Tony Reevers, Dave Greenslade e James Litherland. Nel 1969 escono "Those who are about to die salute you" e "Valentine Suite", con buoni esiti commerciali e ottimi responsi di critica.
Discografia e Wikipedia

RIP

Immagine

Mingus and Dolphy

Immagine

Lou Reed, Punk, 1976

Immagine
Le 101 copertine di musica più importanti di sempre

With My Own Two Hands - Ben Harper

Immagine
Con le mie due mani

Ora io posso cambiare il mondo
Con le mie due mani
Renderlo un posto migliore
Con le mie due mani
Renderlo un posto più accogliente
Con le mie due mani
Con le mie, con le mie due mani

Ora io potrei portare la pace sulla Terra
Con le mie due mani
E potrei ripulire la Terra
Con le mie due mani
E potei protendermi verso di te
Con le mie due mani
Con le mie, con le mie due mani

Lo renderò un posto più luminoso
Con le mie due mani
Lo renderò un posto più sicuro
Con le mie due mani
Aiuterò la razza umana
Con le mie due mani
Con le mie, con le mie due mani

Ora potrei tenerti
Con le mie due mani
E posso confortarti
Con le mie due mani
Ma tu devi usare, devi usare
Usare le tue due mani
Usa le tue, usa le tue due mani
Oh, devi usare le tue due mani

Con le nostre, con le nostre due mani

Etichette

Mostra di più