Post

Visualizzazione dei post da Agosto, 2017

Accadde oggi...

Immagine
1945: Nasce a Belfast, Irlanda, George Ivan "Van" Morrison, prima cantante dei Them poi solista.
1970: Jimi Hendrix suona alle prime ore del mattino al festival dell'isola di Wight. Morirà 18 giorni dopo.
2002: Muore Lionel Hampton, vibrafonista jazz. Era nato a Louisville, Kentucky, USA, il 20 aprile 1908.
Fonte

Dizzy Gillespie in concerto

Milano, 3 aprile 1960: un estratto del concerto registrato in esclusiva per la Rai dal quintetto del trombettista Dizzy Gillespie, che insieme al sassofonista Charlie Parker rivoluzionò il Jazz con un linguaggio armonico e ritmico innovativo noto come “bebop”. Il gruppo è composto da Dizzy Gillespie alla tromba, Junior Mance al pianoforte, Leo Wright al flauto e al sax e Teddy Stewart alla batteria. Il primo brano è “Tour de force”; il secondo è il celeberrimo “I Found a Million Dollar Baby”. Precede il brano la presentazione dell’ annunciatrice Aba Cercato.
Link al video della teca rai

Grizzly Bear – Painted Ruins (2017)

Immagine
di Piero Merola
Sono rimasti solo loro e poco altro, com’è giusto che sia. Per ribadirlo, sono bastati i primi quattro estratti, nell’ordine “Three Rings”, quintessenza del loro sound, il pop vagamente sintetico di “Mourning Sound” (che dà una lezione agli Arcade Fire e a tante band di quei tempi che oggi appaiono disorientate e sfinite), l’epica “Four Cypresses”, uno dei quattro brani cantati interamente da Daniel Rossen, e il folk 3.0 di “Neighbors”, canzone alla loro maniera tra meravigliose armonizzazioni e cambi perfetti e imprevedibili. A freddo propio quest’ultima risulta uno dei momenti più intensi dei quasi cinquanta minuti di album, insieme al primo splendido estratto.
Tra i migliori rappresentanti di quell’irripetibile ondata di artisti dello scorso decennio che avevano ridato fiato e lustro al rock indipendente (in senso lato) di Brooklyn, i Grizzly Bear arrivano alla prova del quinto album, non senza fatica. Sono passati quasi cinque anni dal loro ultimo capolavoro “Shie…

Sgt. Pepper's Lonely Hearts Club Band - The Beatles

Immagine
La copertina di Sgt. Pepper’s Lonely Hearts Club Band è forse l’illustrazione che vanta il maggior numero di citazioni, riproduzioni e chiavi di lettura. Raffigura i Fab4 nelle loro uniformi colorate insieme ad un collage di famosi personaggi storici. La situazione rappresentata è quella di un concerto appena terminato con una folla di persone che tra gli addobbi floreali accompagnano la band in una sorta di festa di paese. Partiti da un disegno di Paul McCartney, gli artisti Peter Blake e Jann Haworth hanno progettato l’artwork sotto la direzione di Robert Fraser, mercante d’arte inglese. Le polemiche non si sono fatte attendere per i messaggi occulti e criptici, le piante di marijuana e la paura delle possibili richieste di risarcimento danni dagli eredi dei personaggi ritratti.

Sarah Jaffe – Bad Baby (2017)

Immagine
Sarah Jaffe ha cambiato la rotta della sua musica. Per chi non la conoscesse, ha esordito con la Kirtland Records con Suburban Nature (2010), dal sapore folk – country, con brani che si prestavano al live acustico. Con Bad Baby, in uscita per la stessa etichetta discografica il 7 luglio, la Jaffe dà prova di poter valicare i suoi stessi confini, combinando la sua voce naturalmente pop con l’elettronica.
Già dalla copertina e dal titolo dell’album si capisce che non c’è più posto per ballate dal cuore spezzato per la cantautrice texana, il cui percorso aveva già cominciato ad evolversi nel 2014 con Don’t Disconnect. Ma con Bad Baby la sperimentazione raggiunge un livello più elevato, unendo a suoni synth-pop una riflessione sul modo di relazionarsi degli esseri umani.
Il disco si apre con la lunga Synthetic Love, che sembrerebbe essere l’ennesima ballata ma questa volta l’unico elemento caldo e rassicurante è la voce della Jaffe, che funziona benissimo sul turbinio di effetti realizz…

Accadde oggi...

Immagine
1950: Nasce William Paul Borsey Jr., cantante, autore e chitarrista col nome d'arte di Willy De Ville. Morirà il 6 agosto 2009.
1956: Nasce a Londra, UK, Glen Matlock, primo bassista dei Sex Pistols.
1990: Muore precipitando con un elicottero il chitarrista Steve Ray Vaughan. Era nato a Dallas, Texas, USA, il 3 ottobre del 1954.
1991: Esce "Ten", il disco di esordio dei Pearl Jam.
Fonte

Isola di Wight: l`utlimo assolo di Hendrix

Apre i battenti l’Isle of Wight Festival: un evento rock che ha visto salire sul palco, nel corso di quattro giornate, artisti del calibro di Joni Mitchell, Miles Davis, Jethro Tull, The Doors, Joan Baetz, Leonard Cohen. Ed è qui che ha luogo, a tre settimane dalla sua morte, l’ultima esibizione del grande Jimi Hendrix, che con la sua mitica chitarra intona una versione distorta dell’inno inglese “God save the queen”. Organizzato sull’ Isola di Wight, nel canale della Manica, all’East Afton Farm, il festival si chiuse il 30 agosto e vide la partecipazione di circa 600mila persone.
Link al video di raistoria

Accadde oggi...

Immagine
1933: Nasce a Newark, New York, USA, Wayne Shorter, sassofonista jazz.
1949: Nasce a Djoliba, Mali, Salif Keita cantante.
1954: Nasce a Londra, UK, Declan Patrick McManus, in arte Elvis Costello, cantautore.
1967: Nasce a Belleville, Illinois, USA, Jeff Tweedy, cantautore e cantante, prima negli Uncle Tupelo poi leader dei Wilco.
1968: Nasce a Clarkston, UK, Stuart Murdoch, frontman dei Belle and Sebastian.
1975: Esce 'Born to run', terzo album di Bruce Springsteen.
Fonte

Bob Seger - Night Moves (1976)

Immagine
Il livello da principiante che regna perlomeno nelle prime 5 opere di Bob Seger era stato superato da una nuova veemenza rock che aveva avuto il suo apice nel Live Bullet del 1975. Ma il primo album in studio veramente degno della parola capolavoro arrivò solo nel 1976, dopo più di dieci anni di onorata carriera in attesa del momento propizio. Che arrivò quando improvvisamente, forse senza neanche troppo volerlo, diventò il paladino di una generazione di beautiful losers americani che avevano perso i grandi sogni degli anni 60 e si erano ritrovati con in mano solo occupazioni in squallide fabbriche di periferia. Lui parlò della Motor City mentre dall'altra parte dell'America gli faceva eco lo Springsteen delle spiagge del New Jersey, e rappresentò la perdita dell'innocenza di tutta una generazione con una canzone che parlava con nostalgia di vecchie pomiciate in macchina e movimenti notturni nei drive-in fatti per perdere quel "teenage blues" che invece regnava …

Clash, guida per principianti

Immagine
“Il punk è uno spirito molto più ampio della musica grezza e semplice che solitamente si identifica con quella parola. Abbiamo mischiato reggae, soul e rock and roll, tutte le musiche primitive, in qualcosa di più della somma dei singoli elementi.” Per spiegare chi sono stati i Clash non c’è niente di meglio che partire dalle parole del leader, cantante e chitarrista Joe Strummer.
I Clash sono stati il gruppo punk che più di tutti è riuscito a portare il genere a livelli altissimi, arricchendolo con inedite e stravaganti influenze. In dieci anni di carriera hanno pubblicato 6 album, dal 1976 al 1986. Una band che in ogni singola canzone ha curato suoni e testi dando ricchezza e profondità.
Nascono alla fine degli anni settanta, quando il punk viveva la sua età dell’oro. Cominciano a provare le loro canzoni nel Rehearsal Rehearsals, un edificio abbandonato.
Il primo concerto lo tengono nel 1976 a Sheffield, aprono ai Sex Pistols. Il concerto non è indimenticabile, ma chi ha avuto la …

Accadde oggi...

Immagine
1946: Nasce Keith Moon, batterista degli Who. Morirà prematuramente il 7 settembre 1978.
1978: Nasce a New York, USA, Julian Casablancas, cantante degli Strokes.
1979: Nasce a Roma il cantautore Alessandro Mannarino.
2000: Muore Giulio Capiozzo, batterista (anche degli Area). Era nato a Boretto (Reggio Emilia) il 18 febbraio 1946.
Fonte

Nine Inch Nails - The Downward Spiral (1994)

Immagine
Come The Wall dei Pink Floyd, The Downward Spiral racconta la discesa agli inferi della psiche di un personaggio che tutti identificano con l'autore dei brani e il suo interprete. Come i Pink Floyd di The Wall, i Nine Inch Nails sono un'entità nella quale una sola persona concepisce i progetti che porteranno una firma collettiva. La differenza è che Trent Reznor (da Cleveland, Ohio) dei Nine Inch Nails è sempre stato l'unico, indiscusso titolare. Al punto che per registrare questo album ha potuto trasferire il suo studio nella cantina della casa che ha da qualche mese in affitto, al numero 10050 di Cielo Drive, a Beverly Hills, proprio dove i discepoli di Charles Manson 25 anni fa hanno massacrato Sharon Tate e altre quattro persone. Lui stesso racconterà di avere poi incontrato (per caso, giura) la sorella di Sharon Tate, che gli avrebbe chiesto: «Stai cercando di sfruttare in qualche modo la morte di mia sorella ?» Ovvio che sf. Reznor se ne andrà da If prima ancora di …

David Crosby - If I Could Only Remember My Name (1971)

Immagine
Esplicativo fin dal titolo If I Could Only Remember My Name, rappresenta l'epitaffio musicale di un'era, quella del flower power, giunta ormai alla sua conclusione. Era quest'ultima che aveva portato, sia sul piano sociale che su quello musicale, alla nascita di speranze e sogni per un futuro migliore. Ed è quindi con rassegnazione che viene accettata la triste realtà di un mondo in cui non c'è spazio per "pace, amore e musica", e nel quale i sogni di cambiamento vengono il più delle volte disillusi. Seppur consci del tramonto di una stagione irripetibile, un gruppo di compagni e musicisti decidono di riunirsi intorno al comune amico David Crosby, nonché catalizzatore e figura simbolo della love generation, per scrivere una sorta di testamento musicale del movimento. Graham Nash, Neil Young, Joni Mitchell, membri di Jefferson Airplane e Grateful Dead, David Frieberg dei Quicksilver Messenger Service, uniscono le proprie forze per dare alla luce un album vivo…

Accadde oggi...

Immagine
1939: Nasce a Trieste Enrico Rava, trombettista jazz.
1948: Nasce a West Bromwich, UK, Robert Plant, cantante e autore dei testi del Led Zeppelin.
1952: Nasce a Indianapolis, Indiana, USA, John Hiatt, chitarrista, pianista, cantante e autore.
Fonte

Albert King

Immagine

David Bowie, il Duca bianco della musica

David Bowie (Londra, 8 gennaio 1947 – New York, 10 gennaio 2016) è stato un cantautore, poli-strumentista, attore, produttore discografico e pittore britannico. Nel 2008 è stato inserito al 23º posto nella lista dei 100 migliori cantanti secondo Rolling Stone, che ha individuato tra i suoi migliori brani Life on Mars?, Space Oddity, Fame e “Heroes”. Per ricordare l’artista, Rai Teche propone un estratto del programma “Nu Vintage”, a cura di dario Salvatori, in onda su Rai 5 nel 2013
Link al video delle teche della rai
Link all' intervista del 1981


The Kids Are Alright - The Who

Immagine
The Kids Are Alright è la soundtrack del film documentario pubblicato a qualche mese di distanza dalla tragica morte di Keith Moon, batterista della band. La foto di copertina è stata scattata dal noto fotografo Art Kane a Morningside Heights, New York. La band addormentata sotto una bandiera è appoggiata al monumento di Carl Schurz, leader politico e rivoluzionario che divenne il primo americano di origine tedesca eletto al Senato degli Stati Uniti nel 1896.

Count Basie e la sua orchestra

Milano, 1960: l’ Orchestra di Count Basie si esibisce in un eccezionale concerto registrato per la Rai Radiotelevisione Italiana, in cui potete ascoltare lo swing di una big band leggendaria. La giornalista Enza Sampò annuncia l’ evento. Dopo il brano di apertura potrete ascoltare “Vine street rumble” di Benny Carter. L’ Orchestra del “Conte” del Jazz è formata dai seguenti elementi: piano, direzione di orchestra: Count Basie; sassofoni: Marshall Royal (alto), Frank Wess (alto, tenore, flauto), Billy Mitchell (tenore), Frank Foster (tenore), Charlie Fowlkes (baritono); trombe: Thad Jones, Joe Newman, Sonny Cohn, Snooky Young; tromboni: Al Grey, Benny Powell, Henry Coker; contrabbasso: Eddie Jones; chitarra: Freddie Green; batteria: Sonny Payne
Link video della teca rai

Ben Harper

Nativo di Claremont, California, Ben Harper (1969) stabilisce i primi contatti musicali frequentando il negozio di strumenti dei nonni, Folk Music Center. Dopo la solita gavetta nei locali della zona si specializza particolarmente nell'uso di una chitarra slide fra le più ricercate, la Weissenborn, molto famosa negli anni '20 e '30. Blues delle radici (Robert Johnson, Skip James) ma anche un certo soul militante, sono i primi riferimenti stilistici.
Discografia e Wikipedia

The Velvet Underground & Nico - The Velvet Underground

Immagine
The Velvet Underground & Nico anche detto il banana album è il celebre lavoro illustrato da Andy Warhol. In origine la copertina dell’album dei Velvet Underground non riportava alcuna indicazione del nome della band e della casa discografica ma solo la firma dell’artista. Le prime copie distribuite riportavano la scritta sbucciare lentamente e vedere con un adesivo che celava una banana rosa shocking.

Chet Baker, Guida per principianti

Immagine
Intimista, seduttore, malinconico. Se dovessimo descrivere con tre aggettivi Chet Baker lo delineeremmo così. Genio e sregolatezza, il trombettista fu (come Miles Davis) tra i più conosciuti della musica jazz, in particolar modo del filone “cool jazz” -più fresco e rilassato- tra la fine degli anni ’40 e gli inizi degli anni ’50.
Chi era
Figlio di chitarrista, nacque nel 1926 nello stato americano dell’Oklahoma. Si avvicinò alla musica in tenera età frequentando i cori della chiesa. Approcciò ad uno strumento musicale quando il padre gli regalò un trombone, ma era di dimensioni enormi per il piccolo Chet, si optò a quel punto per una tromba dalla quale non si staccò fino alla fine dei suoi giorni.
Carriera
Entrò a far parte delle fila di Gerry Mulligan, tra il 1952 e il 1954, nella formazione del pianoless quartet in cui venne a crearsi un’affinità di dialogo tra sax baritono (Mulligan) e tromba (Baker), ma ben presto i litigi spezzarono il legame: Mulligan si sentiva oscurato dalla …

Accadde oggi...

Immagine
1937: Nasce a Shenandoah, Iowa, USA, Charles Edward "Charlie" Haden, bassista jazz. Morirà l'11 luglio 2014.
2005: Muore Ibrahim Ferrer, cantante e musicista del Buena Vista Social Club. Era nato a San Luis, Cuba, il 20 febbraio del 1927.
2009: Muore Willy DeVille (all'anagrafe William Paul Borsey), cantante e cantautore nei Mink De Vile e solista. Era nato a Stamford, nel Conncticut, USA, il 25 agosto 1950.
2013: Muore George Duke, tastierista jazz e rock. Era nato a San Rafael, in California, il 12 gennaio del 1948.
Fonte

Little Richard

Immagine

Sachmo, la tromba piu’ famosa del jazz

Nasce a New Orleans il trombettista jazz più celebre del XX secolo: Louis Armstrong. Nato in una famiglia molto povera e orfano di padre, Sachmo, come verra’ soprannominato per il suo modo di suonare, si avvicina in tenera età alla cornetta a pistoni; adolescente, entra nella sua prima ottone-band in Lousiana, fino a quando, si trasferisce a Chicago ed entra a far parte della band di Joe Oliver, più importante della città del jazz. Il successo arriva nel 1924, a New York. Si esibisce nei più famosi locali dell’epoca, suona e canta con musicisti come Jimmie Rodgers, Bing Crosby, Duke Ellington e soprattutto Ella Fitzgerald, con la quale registra tre album. Tra le canzoni più conosciute di Armstrong: "Stardust”, "What a Wonderful World”, "When The Saints Go Marching In", "Dream a Little Dream of Me”. Muore per un infarto a settant’anni, 11 mesi dopo aver partecipato al famoso show all'Empire Room del Waldorf-Astoria.
Link al video di raistoria

Counting Crows - August and Everything After (1993)

Immagine
Ti ricordi di quell'agosto, e di tutto quel che è successo dopo… I dischi di Bob Dylan e dei Byrds e della Band, quei vecchi lp (sì, c'era anche Joni Mitchell), con le macchie di caffé sulle copertine, quelli che ti aveva regalato Anna. Ricordi come tremava, quanto era spaventata? E dopo l'agosto, ricordi le piogge autunnali a Baltimora, il freddo pungente di San Francisco, New York luccicante di neve, a Natale, e le nostre facce a congelare davanti alle vetrine, verso l'alba, di fronte a quei palazzi blu? Volevamo solo concederci il lusso di un po' di smemoratezza, volevamo sembrare zingari, romantici e hippie come tutta quella gente a Woodstock, come Picasso, come Gram Parsons, e invece eccoci qui, a ricordare di nuovo. Le canzoni di Alex Chilton e le camminate notturne su Sullivan Street. I pianti di Maria. Ricordi quando stava su quel cornicione, quando diceva di essere "stanca e nauseata dalla vita"? Tutti siamo stanchi di qualcosa. E che band sogna…

Omaggio a Elvis “the King”

Brani dell’intervista a Elvis Presley, estratta dall’archivio storico dei giornali Radio Rai, realizzata nell’autunno del 1958 alla conferenza stampa tenuta dal cantante in Germania, durante il servizio militare (il suo reparto fu trasferito alla base Nato di Friedberg nella Germania Occidentale). Nell’intervista il re del rock and roll risponde divertito alle domande dei giornalisti e poi, entusiasta, replica al giornalista italiano in merito alla canzone di Domenico Modugno “Nel Blu dipinto di Blu”, diventata famosa in America con il titolo “Volare”. Infine ringrazia tutti gli italiani per le lettere di cordoglio, ricevute dopo la morte della madre. Elvis Aaron Presley (Tupelo, 8 gennaio 1935 – Memphis, 16 agosto 1977) è stato un cantante, attore e musicista statunitense. Uno dei più celebri cantanti di tutti i tempi, fonte di ispirazione per molti musicisti e interpreti di rock and roll e rockabilly, tanto da meritarsi l’appellativo de il Re del Rock and Roll o più semplicemente T…

Accadde oggi...

Immagine
1944: Nasce a Londra Nicola James "Jim" Capaldi, cantante e batterista, cofondatore dei Traffic. Morirà il 28 gennaio 2005.
1944: Nasce a Recife, in Brasile, Juvenal de Hollanda Vasconcelos detto Nanà, cantante, percussionista e suonatore di berimbau. Morirà il 9 marzo 2016.
1997: Muore Fela (Anikulapo) Kuti, pioniere dell'Afrobeat. Vero Nome Olufela Olusegun Oludotun Ransome-Kuti, era nato il 15 ottobre del 1938 ad Abeokuta, in Nigeria.
Fonte

Offa Rex – The Queen of Hearts (2017)

Immagine
di Lorenzo Righetto
Definiti un progetto "avventuroso" dalla Nonesuch, gli Offa Rex danno vita in realtà a un'operazione che, a ben vedere, di coraggioso e di "nuovo" o personale ha poco: si tratta semplicemente dell'ennesima riproposizione di classici della tradizione folk inglese, questa volta da parte dei Decemberists, ai quali Olivia Chaney si offre come vocalist d'eccezione. Certamente la band di Colin Meloy non è conosciuta per essere particolarmente "avventurosa", soprattutto dal punto di vista sonoro, e infatti i brani di "The Queen Of Hearts" hanno pochissimo di innovativo, indulgendo anche in enfasi pop-rock midstream che danno un po' il senso (scarso) di questo progetto dal punto di vista artistico ("The Old Churchyard").
Dall'altra parte, a volte la reinterpretazione è talmente scarsa da suonare come un remastering fatto con nuove voci di interpretazioni precedenti (forse peggiorano le cose il timbro in…

Accadde oggi...

Immagine
1938: Nasce a Donnycarney, Dublino, Irlanda, Paddy Moloney, fondatore e principale compositore dei Chieftains.
1953: Nasce a Columbus, Georgia, USA, Robert Cray, cantante e chitarrista blues.
1964: Nasce a Baltimora, Maryland, USA, Adam Duritz, cantante dei Counting Crows.
1971: Si tengono al Madison Square Garden di New York, sotto l'egida di George Harrison, due concerti - uno pomeridiano e uno serale - il cui ricavato è destinato alla popolazione del Bangladesh. Vi partecipano molti artisti tra cui Bob Dylan, Eric Clapton, Ringo Starr, Billy Preston, Leon Russell e Ravi Shankar. E' la prima volta che il mondo del rock si spende per una buona causa.
Fonte

Nicky Hopkins

Tra i primi famosi sessionman nella storia del rock, Nicky Hopkins (1944 - 1994) suona il pianoforte già a tre anni, formandosi poi alla Royal Acadamy of Music dal 1956 al 1960. Scoperti il rock e il blues, si unisce dapprima ai Savages, guidati da Screamin' Lord Sutch, e nel 1962 entra negli All Stars di Cyril Davies.
Discografia w Wikipedia

Etichette

Mostra di più