23 luglio 2016

Led Zeppelin: storia della musica

di Artaserse Brazo

I Led Zeppelin occupano i vertici della scena rock, metal e blues mondiale sin dall'ultimo ventennio del Novecento. Affronteremo, nella seguente guida, i punti principali e gli inconfondibili tratti che sancirono l'immortalità del gruppo britannico nella globale storia della musica. Animarono i palcoscenici di tutto il mondo dal 1968 al 1980 e, persino oggi, suscitano un vivido ricordo nella memoria dei più.
Il gruppo dei Led Zeppelin fu composto dal chitarrista Jimmy Page, dalla voce di Robert Plant, dal bassista John Paul Jones e dal batterista John Bonham. Nacquero nel 1968 nel Regno Unito e, tra i generi trattati, spiccano l'Hard rock, l'Heavy metal, il blues rock, il British blues e anche il meno conosciuto Industry rock. Incisero e pubblicarono, immediatamente dopo la formazione, il primo album, omonimo del gruppo, a Londra. I Led Zeppelin riuscirono in un compito prodigioso: contribuire all'evoluzione della musica Rock non introducendo o inventando nulla di particolare, ma, riprendendo il patrimonio Blues e attingendo al Folk e in particolar modo alla musica orientale. La discografia comprende nove dischi ufficiali e dal 1968 a oggi la band, ricca di fama e ammirazione, ha venduto più di trecento milioni di dischi.
Il quarto disco è indubbiamente il più importante, suggestivo e ammirato. All'interno spaziano diversi generi ed è riscontrabile la fusione di influenze folk-celtiche, dominanti all'interno del terzo album, ed elementi Hard rock. Una delle canzoni più celebri del gruppo britannico, come dell'intera storia della musica, è Stairway to Heaven, pubblicata nel 1971 all'interno del quarto album; "L'idea di Stairway to Heaven era quella di avere un pezzo di musica, una canzone che si sarebbe dovuta sviluppare su più strati e dovesse andare a coinvolgere diversi stati d'animo" disse Jimmy Page in un intervista con la BBC nel 2014.


0 commenti: