10 luglio 2013

Spotify

Spotify è un servizio musicale on demand che offre lo streaming di una selezione di brani di varie case discografiche ed etichette indipendenti, incluse Sony, EMI, Warner Music Group e Universal.
Lanciato nell'ottobre 2008 dalla startup svedese Spotify AB, il servizio ha circa dieci milioni di utenti.
Spotify è attualmente fruibile attraverso Microsoft Windows, Mac OS X, Linux, Telia Digital-tv e i dispositivi mobili equipaggiati con iOS (iPod/iPhone/iPad), Android, BlackBerry (in versione beta limitata), Windows Mobile, Windows Phone, S60 (Symbian), webOS, Squeezebox, Boxee, Sonos, WD TV e MeeGo.
La musica può essere visualizzata per artista, album, etichetta, genere o playlist così come grazie a ricerche dirette. Sui dispositivi desktop un collegamento permette all'ascoltatore di acquistare materiale selezionato presso venditori di terze parti.
Un periodo di prova gratuito di sei mesi viene attivato al momento dell'accesso con un account Facebook, durante il quale l'utente può ascoltare una quantità illimitata di musica grazie alla pubblicità visiva e simil-radiofonica. Dopo questo periodo, Spotify ha un limite di ascolto di dieci ore al mese. L'abbonamento "Unlimited" rimuove la pubblicità e i limiti di tempo, mentre l'abbonamento "Premium" introduce ulteriori funzioni come lo streaming con maggiore bitrate (fino a 320 kbps), l'accesso offline alla musica e le applicazioni mobili. Per utilizzare Spotify era necessario disporre di un account Facebook, ma dal 30 agosto 2012 è stata reintrodotta la possibilità di creare un account su Spotify. (Wikipedia)

1 commenti:

Resto In Ascolto ha detto...

ci sguazzo. e con la possibilità di ascoltarlo anche col cellulare senza dover riempire la card di giga ....
ciao Silvano.
Gianni