10 gennaio 2017

13 grandi canzoni dei King Crimson #10

Matte Kudasai
(Discipline, 1981)

“Matte Kudasai” non è un anagramma, ma l’equivalente giapponese di “attendere prego”. L’attesa beckettiana è quella di una donna alla finestra, mentre piove. Forse scrive lunghe lettere senza risposta, di sicuro dorme su una sedia, “in her sad America”. Senso di sospensione e malinconia anche nella musica, con chitarre come gabbiani in lontananza.

0 commenti: