6 novembre 2016

Le migliori 17 canzoni di Bob Dylan #10

Lay lady lay

(Nashville skyline, 1969)

Sarà la suggestione, ma è difficile non avere l’impressione che “Lay lady lay” suoni esattamente come una avvenente signora sdraiata su un letto disfatto. Saranno quelle quattro note di steel guitar che scivolano sotto le strofe. Come la canta, non sembra lui: e i fans allora rimasero spiazzati (si disse che la voce era cambiata perché aveva smesso di fumare). L’aveva scritta per Un uomo da marciapiede: ma poi scelsero “Everybody’s talkin’” di Harry Nilsson.



0 commenti: