15 novembre 2016

Guy Clark Old N.1 (1975)

Nonostante Dylan abbia dichiarato che Guy Clark sia uno dei suoi songwriter preferiti, il cantautore texano non ha mai goduto della fama e del successo che avrebbe meritato. Il suo debutto per la RCA (cui seguì Texas Cookin') è uno degli all time classic della country music americana, un album che rasenta la perfezione. Ci vollero diversi anni prima della sua pubblicazione e molti dei brani contenuti furono interpretati da altri (Jerry Jeff Walker, Billy Joe Shaver..) prima della sua uscita, ma l'attesa ne valse la pena. Old N.1 è dominato dalle chitarre acustiche che danno un senso di quiete e tranquillità a tutta la raccolta, la quale riesce a parlare da sé con tutta la forza e la poesia che contiene. Collaborarono la "Creme de la Creme" della country music dell'epoca e di quella a venire, da Emmylou Harris a Rodney Crowell fino a un giovanissimo Steve Earle. Old N.1 è un capolavoro non solo per tutti i country aficionados ma anche per gli amanti del più genuino e poetico songwriting americano, contenente lonesome ballads del calibro di That Old Time Feeling e dell'inimitabile Desperados Waitig For A Train, il Texas swing di Rita Ballou, intime ballads come LA Freeway e She Ain't Goin'Nowhere oltre al migliore outlaw country d'annata come Texas 1947 e A Nickel For The Fiddler. Da molti definito come il vero padre della canzone d'autore country, il suo songwriting sempre carico di poesia, parla di ramblers, ubriachi e perdenti. Un irripetibile e ineguagliabile caposaldo della musica americana.  (Mia valutazione:  Buono)

(Emilio Mera)

0 commenti: