26 ottobre 2016

13 grandi canzoni dei King Crimson #4

Prince Rupert awakes
(Lizard, 1970)

Lizard, un album ricco di influenze jazzistiche grazie alla presenza di ospiti come il pianista Keith Tippett, è occupato per metà dall’omonima (e un po’ datata) suite medievaleggiante, cantata in parte da Jon Anderson degli Yes. Il nuovo bassista e cantante dei King Crimson fu invece Gordon Haskell, che non ebbe in seguito una carriera all’altezza del suo predecessore Lake: lasciato il gruppo con un codazzo di beghe legali, cadrà nel dimenticatoio per trent’anni di fatiche economiche, per infilare nel 2001 un singolo e un album che andarono a ruba in Inghilterra.

0 commenti: