15 maggio 2016

Pink Floyd - The Dark Side Of The Moon (1973)

Meddle, uscito nel 1971, indica la strada, soprattutto con Echoes, la suite di 23 minuti che occupa tutto il lato B. Ma per lasciarsi davvero alle spalle Syd Barrett e la sua psichedelia, i Pink Floyd devono prenderla di petto. Lo fa per tutti Roger Waters, che con quel singolo atto diventa capo assoluto della band: i prossimi cinque album avranno tutti testi suoi, le idee saranno sue, cosí come le scelte artistiche piú significative. Alla fine del 1971, in una sala prova di West Hampstead, Londra, i quattro Pink Floyd si ritrovano con un po' di brani ancora da mettere a punto, idee musicali, melodie. Una (Us And Them) l'ha scritta Rick Wright per la colonna sonora di Zabriskie Point, ma non è stata usata, un'altra (si chiamerà Breathe) l'ha composta Waters. Suonano, provano, finché Waters non se ne viene fuori con un'idea, l'Idea: il prossimo album parlerà della follia e dei condizionamenti sociali che rendono folli gli esseri umani. Il denaro, la religione, il tempo che passa, le ambizioni e i fallimenti. Un tema insolito per una rock band, ma non cosí strano per quattro musicisti che hanno visto il talento del loro primo leader, Syd Barrett, disperdersi e poi rinchiudersi in un morboso isolamento, avvitarsi su se stesso e morire (Barrett morirà per davvero solo nel 2006, ma non uscirà mai piú dalla villetta di Cambridge in cui si è richiuso). Ecco allora di che cosa tratterà l'album, scritto in quelle settimane nella sala prove ma piú ancora nei mesi seguenti, durante un tour mondiale che serve piú che altro a mettere a punto le nuove canzoni. Cosí, quando tornano in studio — questa volta a Abbey Road — le idee sono abbastanza chiare, se non fosse per alcune sperimentazioni sul processo di registrazione che Waters vuole inserire. Tipo i cartellini con alcune domande a sorpresa, un po' filosofiche, un po' no (Quando hai picchiato qualcuno per l'ultima volta? Avevi ragione ? Che cosa è il lato oscuro della Luna ?) a cui risponde chiunque passi di lí, anche Paul e Linda McCartney (le loro risposte — troppo evasive - non verranno usate): i frammenti di dialogo, insieme con le incisioni della band, che utilizza i sintetizzatori senza risparmio di mezzi, faranno dell'album un punto di svolta epocale. Qualcuno dice che con The Dark Side Of The Moon finisce il rock figlio del blues e comincia la musica elettronica. Per i Pink Floyd comincia l'era Roger Waters, nuovo leader della band che fu di Syd Barrett. (Mia valutazione: Capolavoro)

di P. M. Scaglione - Rock! (Einaudi)

0 commenti: