31 maggio 2013

Charlie Parker

Sax alto e tenore (1920 - 1955). Figura chiave della rivoluzione bop degli anni '40, egli è, assieme a Louis Armstrong, il più grande solista improvvisatore del jazz: le sue innovazioni determinano ancor oggi, in gran parte, l'evoluzione di questa musica. Nel momento in cui, agli inizi degli anni '40, l'impeto del jazz di Kansas City e del Sudovest parve affievolirsi, fu proprio questo giovane sassofonista soprannominato "Yardbird" o "Bird", a indicare nuove direzioni da imboccare.

0 commenti: